Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione T > Beato Tommaso Pickering Condividi su Facebook Twitter

Beato Tommaso Pickering Monaco benedettino, martire

9 maggio

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Derby, Inghilterra, 1621 - Londra, Inghilterra, 9 maggio 1679

Martirologio Romano: A Londra in Inghilterra, beato Tommaso Pickering, martire, monaco dell’Ordine di San Benedetto, che fu uomo di sincera semplicità e innocentissima vita e, falsamente accusato di aver congiurato contro il re Carlo II, salì con animo sereno il patibolo di Tyburn per Cristo.


Figlio di un valoroso soldato che aveva perduto la vita combattendo per la causa del re durante la guerra civile, il Pickering nacque nella contea di Derby nel 1621 e fece la sua profes­sione monastica nel monastero benedettino inglese di S. Gregorio a Donai nel 1660, senza tuttavia accedere mai agli ordini sacri. Nel 1665 venne mandato a Londra come procuratore od economo della piccola comunità benedettina addetta alla cappella privata della regina Caterina di Braganza, moglie di Carlo II, in Somerset House, dove il Pickering condusse sempre una vita esemplare, riu­scendo di grande edificazione per la sua pietà ed umiltà non solo ai cattolici, ma anche agli stessi protestanti con cui si trovava in continuo con­tatto.
Rimasto al suo posto anche quando gli altri monaci furono banditi dall'Inghilterra nel 1675, perché egli era un semplice fratello laico, a nulla gli valsero l'alta stima e la protezione di cui godeva da parte del re e della regina, perché, quando nell'agosto del 1678 scoppiò la pretesa congiura papale (popish plot), frutto soltanto di una mera invenzione del famigerato avventuriero Titus Oates, il Pickering ne fu una delle prime sventu­rate vittime. Accusato, infatti, falsamente dallo stesso Oates e dal suo degno socio G. Bedloe di essere stato incaricato egli, che J. Warner defi­nisce «vir... antiquae simplicitatis et innocentis-simae vitae», di sparare contro il re durante la sua passeggiata in St. James' Park, avendone ricevuto un cospicuo compenso, l'anziano laico benedettino venne arrestato nella notte del 29 settembre 1678, e rinchiuso nelle prigioni di Newgate, dove rimase quasi tre mesi prima di venir processato.
Nonostante la stravaganza dell'accusa e la mancanza assoluta di prove, il Pickering fu condannato alla pena capitale, il 17 dicembre 1678, insieme con il sacerdote Guglielmo Ireland ed il dome­stico di questi Giovanni Grove, venendo tut­tavia l'esecuzione della sentenza ritardata di alcuni mesi, sia nell'attesa di ulteriori prove a suo carico, e sia per la titubanza del re a darne l'assenso. Il 9 maggio 1679, nondimeno, il Pickering fu condotto al Tyburn per esservi giustiziato, per cui il mar­tire salì in quello stesso giorno il patibolo, felice di poter offrire a Dio l'olocausto della sua vita. Richiesto all'ultimo momento da qualcuno degli astanti di confessare il suo delitto, mostrando il suo volto sereno, egli rispose con un sorriso inno­cente: «È forse questa l'espressione di un uomo che muore sotto il peso di una grave colpa?».
Beatificato da Pio XI il 15 dicembre 1929, il Pickering viene com­memorato il 9 maggio.


Autore:
Niccolò del Re


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2009-04-29

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati