Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione G > Beate Giuseppa di S. Giovanni di Dio Ruano Garcia e Maria Addolorata di S. Eulalia Puig Bonany Condividi su Facebook Twitter

Beate Giuseppa di S. Giovanni di Dio Ruano Garcia e Maria Addolorata di S. Eulalia Puig Bonany Vergini e martiri

8 settembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

† Buñol, Spagna, 8 settembre 1936

Beatificate l'11 marzo 2001 da Papa Giovanni Paolo II.

Martirologio Romano: Nella città di Buñol vicino a Valencia sempre in Spagna, beate Giuseppa di San Giovanni di Dio Ruano García e Maria Addolorata di Santa Eulalia Puig Bonany, vergini della Congregazione delle Suore degli Anziani Abbandonati e martiri, che, nella stessa persecuzione contro la fede, versando il proprio sangue ricevettero la corona della gloria.


Giuseppa Ruano Garda nacque a Berja (Almeria, Spagna) il 9 lug. 1854 e fu battezzata nella parrocchia dell'Assunzione due giorni dopo; rice­vette la cresima il 1° set. 1877. Entrò nella congre­gazione delle Piccole Sorelle degli Anziani Abban­donati l'8 dic. 1877, a 23 anni. Vestì l'abito a Va­lencia il 19 mar. 1880, dove fece anche la profes­sione temporanea un anno dopo, quella perpetua il 15 ott. 1885. Fu superiora a Cascante (Navarra) dal 1916 al 1922; a Requena (Valencia) dal 1922 al 1928; ad Alcira (Valencia) dal 1928 al 1934, e di nuovo a Requena dal 1922 al 1928; ad Alcira (Va­lencia) dal 1928 al 1934, e di nuovo Requena dal 1934 fino alla morte.
All'inizio della Guerra civile nel 1936, il comita­to comunista di Requena occupò l'asilo del paese, nella cui comunità c'erano otto religiose, tra cui la Ruano Garcia, che era la superiora, e la Puig Bonany, la portinaia. Ben presto i rivoluzionari obbligarono le suore a spo­gliarsi degli abiti religiosi, e la vita di comunità nel­l'asilo si fece impossibile. Perciò, vedendo il peri­colo che correvano, la superiora dispose che le re­ligiose tornassero alle proprie case con i familiari. Così fecero tutte, meno tre che speravano di an­darsene in un secondo momento: la Ruano Garcia, la Puig Bonany e una terza di nome Gregoria Perez. L'8 set. 1936 i mem­bri del comitato rivoluzionario fecero salire le tre religiose a forza su un camionetta per portarle alla città di Alcira. Durante il viaggio si raccomandaro­no a Dio, certe dell'imminente martirio. Giunti al paese di Bunol (Valencia) furono fatte scendere dal camion e fucilate. Le prime due morirono subito, e i loro corpi restarono abbandonati nel luogo del crimine. La terza, suor Gregoria Perez, che aveva 33 anni, restò ferita, ma potè salvare la vita e fu poi in grado di raccontare tutti questi particolari. I re­sti mortali furono seppelliti nel cimitero di Bunol e nel 1939 trasferiti in quello di Requena, dove tra i loro familiari e conoscenti godono fama di santità per il martirio subito.
Il 28 giu. 1995 si è aperto il processo diocesano di canonizzazione nella curia arcivescovile di Va­lencia, che si è concluso il 17 ott. 1997.
Dolores Puig Bonany nacque a Berga (Barcello­na) 11 lug. 1857. Battezzata nella parrocchia na­tale lo stesso giorno della nascita, ricevette la cresi­ma il 29 apr. 1867. Entrò nella congregazione delle Piccole Sorelle degli Anziani Abbandonati il 25 set. 1886. Vestì l'abito a Valencia il 27 gen. 1887, e l'an­no dopo fece la professione temporanea. Destinata il 29 gen. 1889 alla casa di Villena (Alicante), ven­ne nel 1890 trasferita a quella di Yecla (Murcia). Il 9 mar. 1892 fece la professione perpetua a Valencia e, fino alla sua uccisione, il 12 mar. 1892 fu desti­nata alla casa di Requena, dove restò, svolgendo l'ufficio di portinaia. Del suo martirio parla la bio­grafìa della Ruano Garcia, che morì insieme a lei.
Dopo il nulla osta della Congregazione delle Cause dei Santi, in data 21 ago. 1995, si è celebra­to a Valencia il processo diocesano, i cui atti sono stati approvati dalla Congregazione delle Cause dei Santi il 19 giu. 1998. La Positio super martyrio è stata depositata l'11 mar. 1999.


Autore:
Vicente Càrcel Ortì


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2009-02-16

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati