Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione I > Santa Ivetta (Iutta) di Huy Condividi su Facebook Twitter

Santa Ivetta (Iutta) di Huy Vedova

13 gennaio

XIII sec.

Martirologio Romano: Presso Huy nel territorio di Liegi, santa Ivetta, vedova, che si dedic̣ alla cura dei lebbrosi e visse alla fine segregata accanto a loro.


Ivetta fa parte di quel gruppo di pie donne, favorite dai più straordinari carismi, rappresentanti dello sviluppo del misticismo nel secolo XIII nella diocesi di Liegi, quali Giuliana di Cornillon, Eva di San Martino, Isabella di Huy, Maria d'Oignes, Ida di Léau, Ida di Nivelles, Ida di Lovanio, Cristina di St-Trond, Lutgarda di Tongres, Margherita di Ypres. Figlia di un funzionario episcopale di Liegi, Ivetta visse in matrimonio per cinque anni ed ebbe diversi figli. Rimasta vedova, si dedicò per undici anni alla cura dei malati del lebbrosario dei Grands Malades di Huy, posto a circa millecinquecento metri dalla città, sulla riva sinistra della Mosa, sul margine della strada di Amay, e con grande zelo vi costruì nuovi edifici e una grande chiesa.
Durante gli ultimi trentasei anni della sua vedovanza, si attenne alla più stretta clausura e, rimanendo reclusa nelle vicinanze del lebbrosario, divenne celebre per le sue preghiere e i suoi miracoli. La Vita fu redatta verso il 1230 da Ugo, canonico di Floreffe.
La sua festa di celebra il 13 gennaio.


Autore:
Albert D'Haenens

_____________________
Aggiunto il 2018-01-16

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati