Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione G > Beato Giovanni di Warneton (o di Commines) Condividi su Facebook Twitter

Beato Giovanni di Warneton (o di Commines) Vescovo di Thérouanne

27 gennaio

† 27 gennaio 1130

Martirologio Romano: A Thérouanne sempre in Francia, beato Giovanni, vescovo: canonico regolare, occupò la sede episcopale di Maurienne, nella quale per oltre trent’anni lottò contro i simoniaci e fondò otto monasteri sia di canonici sia di monaci.


Nato a Warneton, nel nord della Francia, tra Lilla e Ypres, Giovanni fu allievo di Lamberto d’Utrecht e di Ivo di Chartres. Titolare di un canonicato nella collegiata di Lilla, fondata poco tempo prima, egli non vi trovò un ambiente confacente alla sua santificazione ed entrò fra i Canonici Regolari di Mont-Saint-Eloi, presso Arras. Ma Dio non lo voleva nel chiostro: quando, nel 1092, Urbano II staccò Arras dalla diocesi di Cambrai, il primo vescovo eletto, Lamberto di Guines, chiamò l’antico condiscepolo per averlo come suo arcidiacono. Giovanni dovette cedere e lasciò, a malincuore, i Canonici Regolari.
Nella sua nuova carica, egli non tardò ad ispirare la generale venerazione, tanto da venire eletto vescovo di Thérouanne, sede di una diocesi vicina. Urbano II confermò l’elezione durante un sinodo romano. Giovanni, che era ancora soltanto diacono, venne ordinato prete il 4 giugno 1099 e quindi si recò a Reims, per esservi consacrato vescovo il 17 luglio seguente. Qualche giorno più tardi, faceva il suo ingresso a Thérouanne tra le acclamazioni del popolo.
Egli si circondò di uomini virtuosi nel governo della sua diocesi; assai duro con se stesso, si prendeva cura degli altri dimostrando un disinteresse assoluto, cosa che gli conferì una maggiore autorità per combattere una delle piaghe del suo tempo: la simonia.
Giovanni prese parte a numerosi concili: Saint-Omer, nel 1099; Beauvais, nel 1114; Reims e Chalons-sur-Mame nel 1115. Lottò coraggiosamente in un’epoca inquieta e violenta, per il diritto e la giustizia, per la regolarità nei monasteri, per allontanare dall’episcopato le persone indegne. Agli inizi del 1130, si ammalò, e dopo aver ricevuti gli ultimi sacramenti, dato il bacio di pace a tutti i presenti, fece distribuire ai poveri quanto gli rimaneva e diede minute disposizioni per la sua sepoltura. Morì il 27 gennaio, dopo oltre trent’anni di episcopato, e venne inumato nella sua cattedrale.
Nel 1553 la piazzaforte di Thérouanne fu conquistata e totalmente distrutta dalle armate di Carlo V; la sede della diocesi venne trasferita a Saint-Omer, ma scomparve anch’essa con il concordato del 1802, assorbita dalla diocesi di Arras. Oggi Thérouanne è soltanto un villaggio, ma la memoria del suo santo vescovo rimane iscritta nel Proprio delle diocesi di Arras e di Lilla.
 


Autore:
Jean Evenou


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2018-03-05

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati