Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione F > San Fintan Condividi su Facebook Twitter

San Fintan Abate di Cluain Ednech

17 febbraio

† 603

Martirologio Romano: Nel monastero di Clúain Ednech in Irlanda, san Fintáno, abate, fondatore di quel cenobio e celebre per austerità di vita.


San Fintan nacuqe a Leinster in Irlanda e fu educato da San Columba di Tirda-Gals. Un’antica litania lo presenta quale discendente di Eochaid e tutte le fonti pongono in risalto l’eccezionale austerità che contraddistinse la sua vita. La tradizione vuole infatti che il santo si nutrisse esclusivamente di pane d’orzo e di alcune erbe e bevesse solo acqua torbida. Non a caso molti giudicarono eccessivo il suo ascetismo, quasi una sorta di fanatismo. Stabilitosi come eremita a Clùain Ednech nel Leix, accrebbe il numero dei discepoli che presero a circondarlo, a tal punto da dover fondare un vero e proprio monastero, presso Cluain Ednech.
Nelle sue “Vite” sono riportati numerosi miracoli non però fini a se stessi, bensì come già con Santa Brigida ed altri santi irlandesi miranti a sottolineare la dolcezza e la cortesia del santo. Queste qualità emergono comenque anche da svariati episodi narrati nelle “Vite” del santo, per esempio il perdono che era solito accordare a quei monaci che partivano pellegrini senza il suo benestare, oppure l’indulgenza mostrata nel mitigare l’austerità di vita per quei monaci più in difficoltà nel praticarla. Fatto un pò macabro, ma significativo, è la sepoltura che Fintan diede alle teste di alcuni nemici appartenenti ad un clan rivale portetegli dai predoni, nella speranza che la vicinanza della parte più importante del loro corpo ad un luogo di preghiera si rivelasse propizia nel giorno del giudizio finale.
La tradizione vuole che durante la preghiera il capo del santo fosse cinto di un’abbagliante aureola luminosa Secondo una versione della vita di San Fintan, risalente probabilmente al 1225, San Columba avrebbe detto “ad un giovane uomo di nome Colmano”, assai desideroso di tornare in Irlanda, di “recarsi da quell’uomo beato che io vedo ogni sabato notte stare tra gli angeli davanti al tribunale di Cristo. Il giovane stupito disse: ‘Chi è questo santo e che tipo di uomo è?’ San Columba rispose: ‘E’ un uomo della tua razza, santo e bello, rosso in volto e con occhi splendenti, di scarsa capigliatura e canuto’. E il giovane: ‘Non conosco nessun uomo che corrisponda a questa descrizione nella mia provincia eccetto San Fintan’. [...] Allora San Colmano ricevette da San Columba il congedo e la benedizione e ritornò con gioia in Irlanda”.


Autore:
Fabio Arduino

_____________________
Aggiunto il 2007-02-10

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati