Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > Beata Maria Teresa di Gesù (Carolina Gerhardinger) Condividi su Facebook Twitter

Beata Maria Teresa di Gesù (Carolina Gerhardinger) Fondatrice

9 maggio

Ratisbona, Baviera, 20 giugno 1797 - Monaco, 9 maggio 1879

Nacque in un sobborgo della città di Ratisbona in Baviera, il 20 giugno 1797. Carolina Gerhardinger ottenuto il diploma di maestra elementare, ebbe l'incarico d'insegnante alla scuola femminile. Dopo ebbe l'idea di creare una Congregazione organizzata in modo da inviare le suore, a due alla volta, nelle scuole rurali. Quindi dette vita nel 1833 ad una piccola comunità religiosa in Neunburg nel Palatinato in Baviera. Il 16 novembre 1835, fece la sua professione cambiando il nome in quello di Maria Teresa di Gesù. La sua congregazione si propagò in tutto il mondo. Il 9 maggio 1879 si spense a Monaco. Beatificata il 17 novembre 1985. (Avvenire)

Etimologia: Maria = amata da Dio, dall'egiziano; signora, dall'ebraico

Martirologio Romano: A Monaco di Baviera in Germania, beata Maria Teresa di Gesù (Carolina) Gerhardinger, vergine, che fondò, con grande lungimiranza, la Congregazione delle Povere Suore Scolastiche di Nostra Signora.


Nacque in un sobborgo della città di Ratisbona in Baviera, il 20 giugno 1797, il padre era un bravo barcaiolo, frequentò la scuola femminile delle Canonichesse di Notre-Dame, fondate da s. Pietro Fourier.
Durante il governo napoleonico, questa istituzione religiosa al pari di tutte le altre, venne soppressa in Germania, allora il parroco del Duomo che divenne poi vescovo di Ratisbona, Michele Wittmann, cercò di continuare l’operato della scuola femminile, scegliendo le tre migliori studentesse e le fece preparare come maestre.
Carolina Gerhardinger ottenuto il diploma di maestra elementare, ebbe l’incarico d’insegnante alla scuola femminile di Stadtamhof, dove insegnò per 17 anni dal 1816 al 1833.
Passate le restrizioni napoleoniche, le scuole dirette da religiose furono riaperte e il parroco Wittmann ebbe l’idea di creare una Congregazione organizzata in modo da inviare le suore, a due alla volta, nelle scuole rurali.
Prime suore furono le tre maestre a cui diede la Regola scritta da s. Pietro Fourier, modificandola ed adattandola in alcune parti; però solo Carolina resisté alla vita austera e povera a Ratisbona e quindi dette vita nel 1833 ad una piccola comunità religiosa in Neunburg nel Palatinato in Baviera, con l’aiuto di un sacerdote amico del Wittmann, Francesco Sebastiano Job.
Ma morti questi due sacerdoti nel 1833 e 1834, Carolina si trovò in grandi difficoltà sia per mancanza di mezzi, sia per l’opposizione dei ministri di Stato competenti, ma lei rimase salda nell’intento con grande fede ed eroica speranza in Dio.
Il 16 novembre 1835, fece la sua professione nelle mani del vescovo di Ratisbona cambiando il nome in quello di Maria Teresa di Gesù. Con l’aiuto di Ludovico I di Baviera, trasferì la casa madre da Neunberg a Monaco di Baviera.
La Congregazione delle Piccole Suore Scolastiche di Nostra Signora, sotto la guida della fondatrice, protrattosi per più di 40 anni, si sviluppò, propagandosi ovunque. Nel 1847, Maria Teresa di Gesù, accettando l’invito dei missionari americani, partì con cinque suore per l’America.
Nonostante le grosse difficoltà iniziali, con l’aiuto del beato G. Neumann, fondò un orfanotrofio a Baltimora, aprendo scuole a Pittsburg e Philadelphia, operando per le figlie degli emigrati tedeschi, quello che santa Cabrini farà per quelli italiani.
Dal 1850 l’Istituto si estese in Germania, Ungheria, Inghilterra e dal 1859 la fondatrice venne nominata superiora generale a vita, godendo della stima e venerazione dei genitori e parenti delle scolare, ma anche delle Autorità civili ed ecclesiastiche.
Nel 1877 durante una grave malattia Pio IX le impartì telegraficamente la benedizione; il 9 maggio 1879 la madre generale presagì la sua morte ”Tre ore ancora, queste saranno dure”, entrando in agonia e così fu, si spense a Monaco fra la costernazione delle suore e con la presenza del Nunzio apostolico Aloisi-Masella.
La causa di beatificazione fu introdotta nel 1952; è stata beatificata il 17 novembre 1985 da papa Giovanni Paolo II.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2002-06-17

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati