Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione P > San Potamone Condividi su Facebook Twitter

San Potamone Vescovo di Eracleopoli

18 maggio

341 o 345

Martirologio Romano: Ad Alessandria sempre in Egitto, santi Potamone, Ortasio, Serapione, sacerdoti e i loro compagni, martiri.


Vescovo di Eracleopoli Maggiore nella provincia d'Arcadia, in Egitto, soffrì per la fede sotto l'imperatore Massimino Daia (311), il quale, dopo avergli fatto cavare un occhio e storpiare un piede, lo condannò alle miniere.
Dopo la liberazione partecipò al concilio di Nicea. Fu un amico fedele di sant'Atanasio, che difese coraggiosamente al concilio di Tiro (335), firmando anche la lettera dei suoi colleghi al delegato imperiale, Flavio Dionigi, in favore del loro patriarca. incorse naturalmente nell'odio degli Ariani che lo fecero espellere dalla sua sede sotto Costanzo per sostituirlo con uno di loro. Subì vessazioni tali da morirne nel 341 o 345.
Potamone non figura nei sinassari greci; lo si trova in date diverse nei calendari egiziani. C. Baronio l'ha iscritto al 18 maggio nel Martirologio Romano perché l'ha confuso con un omonimo martire alessandrino, semplice prete, iscritto alla stessa data nel Geronimiano con trentasei compagni del quale esiste una passio latina.


Autore:
Raymond Janin


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2019-02-27

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati