Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione P > San Paolo Hanh Condividi su Facebook Twitter

San Paolo Hanh Martire

28 maggio

Cho Quán, Vietnam, 1826 circa - 28 maggio 1859

Martirologio Romano: In località Chợ Quán nella Cocincina, ora Viet Nam, san Paolo Hạnh, martire, che, dimentico della morale cristiana, si era posto a capo di una banda di ladri; arrestato sotto l’imperatore Tự Đức, si professò cristiano e, non potendo né lusinghe, né flagellazioni, né tenaglie farlo desistere dalla fede, andò incontro a un glorioso martirio mediante la decapitazione.

Ascolta da RadioRai:
  

Cristo, ormai inchidato in croce, promise al Buon Ladrone il Paradiso. Da ciò la Chiesa non ha mai escluso la possibilità di conseguire la vita eterna per coloro i quali, seppur non esemplari nel corso dell’intera vita, con la grazia divina si fossero convertiti al Vangelo. Esempio emblematico in tale direzione, a noi vicino nel tempo, è un fedele laico vissuto ed ucciso in odio alla sua fede cattolica nel lontano Vietnam: San Paolo Hanh.
Nato a Cho Quan da una famiglia cristiana, Paolo si lasciò coinvolgere dai suoi due fratelli nella banda di ladri di cui erano a capo. E’ comprensibile come in tal modo non si guadagnò propriamente una buona fama, finchè un giorno si ravvedette ed intimò ai suoi compagni di scorribande di restituire il maltolto ad una donna, cui avevano svaligiato la casa. Questi però rifiutarono la sua richiesta e per vendetta lo accusarono presso l’autorità di rapine e di trattative segrete con i francesi.
Paolo Hanh venne dunque arrestato, ma negò le accuse rivoltegli. Quando però gli fu chiesto se fosse cristiano, non esitò ad ammettere la sua fede. Più volte invitato a rinnegarla, anche sotto pesanti torture, nulla riuscì a rimuoverlo dalla sua fermezza: la flagellazione, gli strappi di carne con tenaglie fredde ed arroventate, infine la decapitazione sugellarono il suo martirio in odio alla fede cattolica sotto l’imperatore Tu Duc. Era il 28 maggio 1859. Le sue spoglie trovarono sepoltura nel cimitero di Cho Quan.
Il 2 maggio 1909 il pontefice San Pio X procedette alla beatificazione di un gruppo di Martiri Annamiti, tra i quali PaoloHanh, ed il 19 giugno 1988 Giovanni Paolo II canonizzò tutti i 117 martiri in terra vietnamita, la cui festa comune è celebrata al 24 novembre.


Autore:
Fabio Arduino

_____________________
Aggiunto il 2007-05-22

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati