Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione S > San Silvio di Tolosa Condividi su Facebook Twitter

San Silvio di Tolosa Vescovo

31 maggio

Tolosa, 400 ca.

Etimologia: Silvio = abitatore delle selve, uomo dei boschi, selvaggio, dal latino

Emblema: Bastone pastorale

Martirologio Romano: A Tolosa nella Gallia narbonense, ora in Francia, san Silvio, vescovo, che per primo diede decoro al sepolcro di san Saturnino con la costruzione di una basilica.


Nella cronotassi del vescovi della diocesidi Tolosa figura al quarto posto. Succede a Sant’Ilario (358-360) e precede sant’Essuperio (400-415).
Siamo certi della sua esistenza grazie alla “Passio” composta da San Saturnino. In quel testo viene ricordato come il fondatore della basilica cittadina che doveva conservare i resti del fondatore della diocesi di Tolosa (oggi basilica di Sant Sernin) . Il suo decesso, gli impedì di portare a termine la costruzione di tale chiesa, che verrà conclusa dal suo successore sant’Essuperio.
Grazie allo stesso testo possiamo risalire al periodo del suo episcopato. Siamo intorno alla metà del IV secolo; e oggi gli storici propendono a farlo risalire tra gli anni 360 e 400.
Non conosciamo nient’altro della sua esperienza di pastore della diocesi di Tolosa.
Le reliquie di San Silvio sono conservate nella basilica di Saint Sermin, in una cassa presso la cappella, che porta il suo nome, realizzata nel 1517.
A Tolosa esiste una chiesa dedicata a San Silvio nel quartiere di Marengo-La Colonne.
La sua festa si celebra il 31 maggio.

Autore: Mauro Bonato

 


 

E’ il IV vescovo della lista episcopale di Tolosa, antica città della Gallia, capitale dell’impero dei Visigoti; le poche notizie che si conoscono di lui, provengono dalla passio di S. Saturnino che fu primo vescovo della città di Tolosa.
Silvio, fu senza dubbio, l’artefice della costruzione, nella seconda metà del IV secolo, della basilica che doveva custodire le reliquie del fondatore della Chiesa di Tolosa, cioè s. Saturnino.
Purtroppo egli morì ( †400 ca.) senza averla potuta completare, questo compito fu poi del suo successore s. Essuperio.
La sua festa si celebra il 31 maggio.

Il nome Silvio – Silvia è di ampia diffusione in Italia, anche con altre varianti, continua il nome latino di ‘Silvius’ (amante dei boschi), attestato dall’ultima età repubblicana.
Il nome si è diffuso specie per il culto di s. Silvia madre di s. Gregorio Magno, celebrata il 3 novembre e per s. Silvio martire in Nicomedia, celebrato il 15 marzo.


Autore:
Antonio Borrelli

_____________________
Aggiunto il 2016-10-05

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati