Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione A > Santi Ammone, Zenone, Tolomeo, Ingene e Teofilo Condividi su Facebook Twitter

Santi Ammone, Zenone, Tolomeo, Ingene e Teofilo Martiri

1 giugno

m. 249

Martirologio Romano: Ad Alessandria d’Egitto, santi martiri Ammone, Zenone, Tolomeo, Ingene, soldati, e il vecchio Teofilo, i quali, presenti al processo, cercavano con il volto, con lo sguardo e con cenni di incoraggiare un cristiano intimorito dai supplizi ai quali era sottoposto e ormai sul punto di rinnegare la fede; levatosi per questo contro di loro il clamore dell’intera folla, essi, accorsi nel mezzo, confessarono di essere cristiani: così, nella loro vittoria trionfò gloriosamente Cristo stesso, che aveva dato ai suoi fedeli tale fermezza d’animo.


Il vescovo Dionigi d'Alessandria durante la persecuzione di Decio scrisse una lettera al vescovo d'Antiochia, Fabio, per narrargli le tremende prove cui erano sottoposti i cristiani. La lettera è stata inserita da Eusebio nella sua Historia Ecclesiastica e da essa sappiamo che i cinque cristiani erano soldati di servizio al tribunale di Alessandria. Un correligionario, sotto la tortura, stava per abiurare, ma i soldati in ogni maniera lo incoraggiarono a resistere finché gli astanti se ne accorsero e incominciarono ad insultarli, ma i cristiani si fecero avanti, professando la loro fede e furono immediatamente messi a morte. Questo avvenne nel 249 o 250. Piuttosto interessante è la storia delle differenti date in cui sono celebrati: gli Acta Sanctorum, infatti, d'accordo con antichi testi etiopici, li ricordano al 1° giugno, mentre il Martirologio Romano, fondandosi su Adone, li onora il 20 dicembre. Ma questa data è da considerarsi arbitraria, ché Adone divide in quattordici gruppi, arbitrari i nomi dei martiri egiziani morti durante la persecuzione deciana e ricordati nella citata lettera di Dionigi. Egli si servì dell'elogio che Floro di Lione (sulla scorta della traduzione di Rufino ai capp. 41-42 del VI 1. dell'Historia Ecclesiastica) aveva composto per riempire il giorno 20 febbraio, lasciato libero dai suoi predecessori. Di questi gruppi, in Adone, nove compaiono nel mese di dicembre.


Autore:
Augusto Moreschini


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2011-08-02

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati