Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione A > Sant' Aigulfo (Aigolfo) di Lerins Condividi su Facebook Twitter

Sant' Aigulfo (Aigolfo) di Lerins Abate

3 settembre

Etimologia: Aigulfo = protegge dai lupi, dall'arcaico sassone

Martirologio Romano: Nell’isola di Lérins nella Provenza in Francia, sant’Aigolfo, abate, e compagni monaci, che si ritiene abbiano subito il martirio durante un’incursione dei Saraceni.


Nato verso il 630 a Blois da umili e pii genitori, all'età di venti anni entrò nel monastero benedettino di Fleury-sur-Loire, fondato poco tempo prima e governato dall'abate Mummolo. Questi, secondo un antico agiografo, avrebbe incaricato Aigulfo di recarsi a Montecassino, rovinato dai Longobardi, a prendere i corpi dei ss. Benedetto e Scolastica. La traslazione sarebbe avvenuta fra grandi peripezie nel 653; ma si tratta, come avvertono i Bollandisti, di una favola.
Nominato verso il 671 abate del celebre monastero di Lérins, faticò non poco a farvi ritornare i monaci, che le invasioni barbariche avevano disperso e più ancora a riportarvi la disciplina. A questo proposito si narra che due monaci, Arcadio e Colombo, non potendo tollerare la severità dell'abate, insorsero contro di lui e con l'aiuto di alcuni soldati forniti loro dal vescovo di Uzès, guadagnato al loro partito, lo catturarono insieme con un gruppo di monaci fedeli, strapparono loro la lingua e li accecarono e trasportarono nell'isola di Capraia, dove li uccisero. Circa l'epoca del martirio, si pensa che esso sia avvenuto fra il 674 e il 681. Il numero dei martiri è fatto salire da alcuni a 33, numero che i Bollandisti riducono a tre. Si conoscono i nomi di un Turcharius e di un Frongentius. I loro corpi furono trasportati a Lérins sotto il successore di Aigulfo.
Le reliquie di Aigulfo furono poi trasferite a Provins nel priorato benedettino, durante le invasioni normanne, dove furono riconosciute da Seguino, arcivescovo di Sens, nel sec. X. La festa cade il 3 settembre.


Autore:
Charles Lefebvre


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2000-08-09

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati