Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione B > San Birino di Dorchester Condividi su Facebook Twitter

San Birino di Dorchester Vescovo

3 dicembre

m. 649/650

Secondo Beda il Venerabile i Sassoni occidentali, al tempo del re Cinigilso, furono convertiti alla fede cristiana da Birino, inviato da papa Onorio I (625-38). Egli, dopo essere stato consacrato vescovo da Asterio, vescovo di Genova, si diresse in Britannia col proposito di spingersi oltre i territori degli Angli, dove nessun predicatore l'avesse preceduto. Di fatto di dedicò all'evangelizzazione dei Sassoni occidentali (detti allora Gevissi), ancora completamente pagani. Nel 635, a un anno dal suo sbarco, convertì il re della provincia Cinigilso, che fu tenuto a battesimo da Osvaldo, re della Northumbria. I due donarono a Birino, come sede episcopale, Ia città di Dorchester. Birino morì nel 649 o nel 650 e fu sepolto nella stessa città. Dopo molti anni, durante l'episcopato di Edda (876-903), il suo corpo fu traslato nella chiesa della città di Venta (Winchester) che era stata costruita da Cenwalh, figlio di Cinigilso, al centro del proprio regno attorno al 643. La cattedrale, consacrata nel 648, con l'annesso monastero sarebbe diventata, entro il 670 il cuore religioso e amministrativo del Wessex. (Avvenire)

Emblema: Bastone pastorale

Martirologio Romano: A Winchester in Inghilterra, deposizione di san Birino, che, mandato nella Britannia inferiore dal papa Onorio, tenne per primo la sede di Dorchester e divulgò con impegno tra i Sassoni occidentali il messaggio della salvezza.


Beda il Venerabile racconta che i Sassoni occidentali, al tempo del re Cinigilso (o Cinigislo), furono convertiti alla fede cristiana da Birino, inviato da papa Onorio I (625-38). Egli, dopo essere stato consacrato vescovo da Asterio, vescovo di Genova, si diresse in Britannia col proposito di spingersi oltre i territori degli Angli, dove nessun predicatore l'avesse preceduto: avendo, però, cominciato a evangelizzare i Sassoni occidentali (detti allora Gevissi), ancora completamente pagani, si fermò tra loro, abbandonando l'idea di andare più oltre. Nel 635, a un anno dal suo sbarco, il pio missionario poté convertire il re della provincia Cinigilso, che fu tenuto a battesimo da Osvaldo, re della Northumbria, chiamato da Beda "santissimo e vittoriosissimo". I due donarono a Birino Ia città di Dorchester "ad faciendam inibi sedem episcopalem" e il santo, dopo avere costruito e dedicato più chiese, "multisque ad Dominum pio eius labore populis advocatis", morì nel 649 o nel 650 e fu sepolto nella stessa città. Dopo molti anni, durante l'episcopato di Edda (876-903), il suo corpo fu traslato nella chiesa della città di Venta (Winchester) che era stata consacrata nel 648.
I resti del vescovo, la cui memoria ricorre il 3 dicembre, furono collocati in una cassa nel 980; nel 1035 in un reliquiario, a cura del re Canuto, e nel 1150 in un luogo più onorifico All'inizio del secolo XIII i Canonici Regolari di s. Agostino di Dorchester affermarono, e sostennero poi sempre con grande accanimento, che le ossa del santo erano conservate nella loro chiesa, allegando come prova un miracolo operato da Birino nel monastero in cui era stata scoperta la sua presunta tomba. Neppure l'intervento del papa Onorio IV valse a dirimere la disputa, che finì solo con la soppressione del monastero decretata da Enrico VIII.


Autore:
Pietro Burchi


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2001-02-01

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati