Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it

> Home > Sezione Cardinali elettori > Card. Francesco Marchisano Condividi su Facebook Twitter

Card. Francesco Marchisano

Cardinale elettore

1929 -

Arciprete della patriarcale Basilica Vaticana, presidente dell'Ufficio del lavoro della Sede apostolica, vicario generale emerito del Papa per la Città del Vaticano è nato a Racconigi (Cuneo), il 25 giugno 1929. È ordinato sacerdote nella cattedrale di Torino nel 1952. Consegue la licenza in sacra scrittura e la laurea in teologia. Dal 1969 al 1988 è sotto-segretario della Congregazione per l'Educazione cattolica. Nel 1988 è nominato vescovo titolare di Populonia e segretario della Pontificia Commissione per la Conservazione del patrimonio artistico e storico della Chiesa. Lo stesso Giovanni Paolo II lo ordina vescovo nella Basilica Vaticana nel 1989. Dal 1993 al 2003 è presidente della Pontificia Commissione per i Beni culturali della Chiesa. Diventa presidente e membro di altre Commissioni. Nel 2002 è nominato presidente della Fabbrica di San Pietro. È creato cardinale nel 2003.


Il Cardinale Francesco Marchisano, Arciprete della Patriarcale Basilica Vaticana, Presidente dell'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica (U.L.S.A.), Vicario Generale emerito del Santo Padre per la Città del Vaticano, Presidente emerito della Fabbrica di San Pietro, Presidente emerito della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, Presidente emerito della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, è nato a Racconigi, arcidiocesi di Torino (Italia), il 25 giugno 1929.

Ha compiuto gli studi nei Seminari dell'arcidiocesi torinese: il ginnasio a Giaveno (1940-1945), la Filosofia a Chieri (1945-1948), la Teologia a Torino (1948-1949) e a Rivoli Torinese (1949-1952). È stato ordinato sacerdote nella Cattedrale di Torino dal Cardinale Maurilio Fossati il 29 giugno 1952. A Roma ha completato i suoi studi in vista dell'insegnamento al Seminario di Rivoli. Nella capitale è stato alunno del Pontificio Seminario Lombardo dal 1952 al 1956. Durante questi anni ha conseguito la Licenza in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma (1954) e la Laurea in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma.

Nel 1956 il Cardinale Pizzardo lo ha chiamato presso l'allora Sacra Congregazione dei Seminari e delle Università degli studi, nominandolo Aiutante di studio per la sezione dei «Seminari».

Dal 3 giugno 1969 al 6 ottobre 1988 è stato Sotto-Segretario della Congregazione per l'Educazione Cattolica.

Il 6 ottobre 1988 è stato nominato Vescovo titolare di Populonia (Arcivescovo dal 9 luglio 1994) e Segretario della Pontificia Commissione per la Conservazione del patrimonio artistico e storico della Chiesa. Lo stesso Giovanni Paolo II lo ha ordinato Vescovo nella Basilica Vaticana il 6 gennaio 1989.

Il 25 marzo 1993 sono state ridefinite le competenze della Commissione, ridenominata "Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa" e il 3 maggio successivo Mons. Marchisano ne è stato nominato Presidente. Ha mantenuto questo incarico per più di dieci anni, fino al 13 ottobre 2003.

Il 4 settembre 1991 era stato nominato Presidente della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, rimanendone alla guida fino al 28 agosto 2004.

Membro della Commissione Permanente per la Tutela dei Monumenti Storici ed Artistici della Santa Sede dal 1990, ne è Presidente dal marzo 2003.

In virtù dei suoi incarichi, è stato nominato membro del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Accademia Romana di Archeologia, quindi della Congregazione per l'Educazione Cattolica. Allo stesso modo è stato Presidente della Commissione Artistico-Culturale del Grande Giubileo dell'Anno 2000.

Tra gli altri uffici ricoperti, vi sono quello di Presidente della Fondazione Giovanni XXIII (dal 20 ottobre 1988) e quello di Membro del Consiglio di Amministrazione dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (dal 28 settembre 1993). Ha ricevuto due lauree honoris causa: in Sacra Liturgia e in Scienze dell'Educazione. Ha partecipato in Italia a vari Comitati Nazionali istituiti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali; dal 1995 è anche membro del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Ha ricevuto dall'estero numerose benemerenze e ha preso parte ad importanti summit internazionali.

Il 24 aprile 2002 è stato nominato Arciprete della Patriarcale Basilica Vaticana, Vicario Generale del Santo Padre per la Città del Vaticano e Presidente della Fabbrica di San Pietro succedendo al Cardinale Virgilio Noè.

Il 5 febbraio 2005 è stato nominato Presidente dell'Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica (U.L.S.A.), e da tale data non è più Vicario Generale del Santo Padre per la Città del Vaticano e Presidente della Fabbrica di San Pietro. Mantiene l'incarico di Arciprete della Patriarcale Basilica Vaticana, coadiuvato da S.E. Mons. Angelo Comastri.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato cardinale nel Concistoro del 21 ottobre 2003, della Diaconia di S. Lucia del Gonfalone.

È Membro:
- della Congregazione per l'Educazione Cattolica;
- del Pontificio Consiglio della Cultura;
- della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa.


Fonte:
Zenit (aggiornata al 06.02.2005)

_____________________
Aggiunto il 2005-04-17

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini
Non vedi le immagini?
Clicca qui


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati