Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it

> Home > Sezione Cardinali elettori > Card. Henri Schwery Condividi su Facebook Twitter

Card. Henri Schwery

Cardinale elettore

1932 -

Ultimo di undici fratelli, il cardinale Henri Schwery è nato il 14 giugno 1932 a Saint-Léonard, piccolo centro agricolo nel Cantone del Vallese. Dopo la maturità classica nel liceo-collegio di Sion, nel 1953 inizia gli studi di teologia presso il Seminario maggiore di Sion, per proseguirli poi a Roma presso il Seminario francese di Santa Chiara. Nel 1957 è richiamato in Svizzera e viene ordinato sacerdote. Nel 1961, dopo aver conseguito il diploma universitario in scienze, inizia il lavoro di insegnante nel Liceo-collegio di Sion in cui aveva studiato, di cui è rettore dal 1972 al 1977. In quell'anno viene nominato vescovo di Sion e riceve l'ordinazione episcopale. È presidente della Conferenza dei vescovi svizzeri in due periodi successivi tra il 1983 e il 1988. Creato cardinale nel 1991, dal 1995 è vescovo emerito di Sion.


Il Cardinale Henri Schwery, Vescovo emerito di Sion (Svizzera), è nato il 14 giugno 1932 a Saint-Léonard - diocesi di Sion - un piccolo centro agricolo di circa 1500 abitanti, che si trova nella valle del Rosano, nel Cantone del Vallese, a pochi chilometri dalla città di Sion.

Ultimo figlio di una famiglia molto numerosa (11 fratelli), frequenta, dal 1939 al 1945, le scuole primarie a Saint-Léonard. Quindi come studente interno al Seminario minore Diocesano, segue sei anni di studi umanistici e due anni di filosofia nel Liceo-Collegio di Sion. Nel 1953 consegue la maturità classica di "tipo A", comprendente anche la lingua latina e la lingua greca. Subito dopo inizia gli studi di teologia presso il Seminario maggiore di Sion, per proseguirli poi a Roma presso il Seminario francese di Santa Chiara.

Nel 1957 è richiamato in Svizzera dal Vescovo di Sion per altri studi. Nella sua chiesa parrocchiale di Saint-Léonard viene ordinato sacerdote il 7 luglio 1957. Il Vescovo di Sion, Mons. Nestor Adam, lo invia poi a Friburgo per gli studi di scienze, in modo da poterlo abilitare all'insegnamento nel Liceo-Collegio di Sion, lo stesso che lo aveva visto alunno da ragazzo. Al termine dei corsi, ottiene il diploma universitario in matematica e in fisica teorica.

Nel 1961 inizia il lavoro di insegnante a Sion e nello stesso tempo è chiamato a svolgere diversi compiti di carattere pastorale. Ai suoi studenti insegna fisica, matematica e storia delle scienze, oltre che religione. Tra le sue attività pastorali in quel periodo, si segnalano in particolare quella di Cappellano Diocesano di JEC/JECF (Azione cattolica della gioventù studentesca) per otto anni a partire dal 1958. Sempre dal 1958 e fino al 1977 è Cappellano militare.

Viene intanto nominato ausiliare del Curato di Leytron, località della diocesi di Sion, dove per due anni tiene i corsi di catechismo alle classi primarie e svolge cinque anni di servizio religioso (ministero domenicale) nella stazione di Ovronnaz-Leytron. Sempre nel 1958 è Cappellano della Schola dei Pueri Cantores di Nostra Signora di Sion e Consigliere Ecclesiastico del Comitato Svizzero dei Pueri Cantores. Tra gli altri incarichi, sempre svolti in contemporanea con l'insegnamento nella scuola, c'è anche quello di Cappellano di due gruppi di Foyers Notre-Dame a Sion oltre alle predicazioni parrocchiali e in ritiri spirituali di giovani e di adulti.

È Direttore del Seminario Minore di Sion dal 1968 al 1972 e Rettore del Liceo-Collegio di Sion dal 1972 al 1977.

Il 22 luglio 1977 il Papa Paolo VI lo nomina Vescovo di Sion, e il successivo 17 settembre riceve l’ordinazione episcopale.

Dopo l'ordinazione, è nominato membro della Congregazione per l'Educazione Cattolica, incarico che ricopre dal 1978 al 1983. Partecipa poi a numerose riunioni di Vescovi a Roma (sulle vocazioni, sulla evangelizzazione dell'Europa) e al Sinodo straordinario del 1985. È anche Canonico d'onore dell'Abbazia territoriale di Saint-Maurice d'Agaunne, il primo Santuario eretto dal Vescovo Teodolo in onore di San Maurizio e dei suoi Compagni, martirizzati verso la fine del terzo secolo.

Per diversi periodi ricopre incarichi di responsabilità in seno alla Conferenza dei Vescovi, nei Dicasteri delle scuole, dei seminari e delle facoltà, delle cappellanie militari, della pastorale del mondo della sanità, delle relazioni con le Diocesi, fuori della Svizzera e delle Conferenze europee.

È Presidente della Conferenza dei Vescovi Svizzeri, in due periodi successivi, tra il 1983 e il 1988. Durante questi suoi anni di presidenza si svolge il viaggio apostolico di Papa Giovanni Paolo II in Svizzera dal 12 al 17 giugno 1984. Il Santo Padre si reca in visita anche nella Diocesi di Sion.
Dal 31 marzo 1995 è Vescovo emerito di Sion.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del Titolo dei Ss. Protomartiri a Via Aurelia Antica.

È membro:
- della Congregazione delle Cause dei Santi.


Fonte:
Zenit (aggiornata al 17.04.2004)

_____________________
Aggiunto il 2005-04-18

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini
Non vedi le immagini?
Clicca qui


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati