Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Cardinali ultraottantenni > Card. Anthony Joseph Bevilacqua Condividi su Facebook Twitter

Card. Anthony Joseph Bevilacqua

Cardinale ultraottantenne

1923 -

Arcivescovo emerito di Philadelphia (U.S.A.).
Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del Titolo del SS. Redentore e S. Alfonso in Via Merulana.



Il Cardinale Anthony Joseph Bevilacqua, Arcivescovo emerito di Philadelphia (U.S.A.), è nato a Brooklyn, New York, il 17 giugno 1923. Come molti italoamericani, ha profondi legami con la lontana madrepatria. Suo padre, Luigi Bevilacqua, naque il 12 aprile 1884 a Spinazzola, cittadina della Puglia vicino a Bari. La madre, Maria Giuseppina Codella naque a Calitri, un centro in provincia di Avellino. Luigi, come suo padre prima di lui, faceva il muratore di professione. Mentre lavorava alla costruzione di un nuovo acquedotto a Calitri conobbe Maria, che lavorava nella panetteria dei genitori. Si sposarono il 27 febbraio 1909. La vita a Calitri non fu facile per la giovane coppia e, come altri prima di lui, nel 1910 Luigi decise di emigrare negli Stati Uniti. Stabilitosi presso i parenti di Maria a New Rochelle, si fece raggiungere dalla moglie e dal figlioletto Michael. In seguito la famiglia si trasferì diverse volte, sempre stabilendosi lungo la costa orientale. Vissero per un certo periodo a Hartford, nel Connecticut, a Brooklyn, nello stato di New York e finalmente si stabilirono a Woodhaven, Queens, nella città di New York. Luigi, pur essendo muratore, non riuscì mai a svolgere questo tipo di lavoro in America a causa dei conflitti sindacali di quel periodo. Per mantenere la moglie e i dieci figli svolse diverse attività, e infine riuscì ad aprire una tintoria per cappelli e un'impresa di pulitura di scarpe. Luigi Bevilacqua morì il 24 novembre 1961, a 77 anni. La moglie Maria morì il 24 agosto 1968 all'età di 75 anni. Luigi e Maria Bevilacqua ebbero undici figli. La loro quintogenita, Josephine, morì di meningite all'età di due anni. Pur non essendo in grado di leggere e scrivere l'inglese, essi crebbero i figli nella responsabilità e nell'istruzione. Con il sostegno dei genitori e l'aiuto di altre persone, i figli di Bevilacqua raggiunsero considerevoli successi. Il maggiore di loro, il Dott. Michael Bevilacqua era l'unico ad essere nato in Italia. Gli altri sono: Isabella Clifford Cameron, Virginia Larsen (deceduta), Angelo M. Bevilacqua, il Dott. Rocco P. Bevilacqua, Mary Jo Alesandro, Frank Bevilacqua, Gloria Bittner e Madeline Langan.

Anthony Bevilacqua avvertì la chiamata al sacerdozio in giovane età, grazie all'ispirazione di un sacerdote, Padre A. Francis Klarmann, che incontrò per la prima volta quando aveva cinque anni. Compì gli studi presso il Cathedral College di Brooklyn: quattro anni di liceo e scuola di seminario. Al Cathedral College si dimostrò uno studente precoce. Vinse tre premi su quattro, compreso il primo premio in rendimento generale, il primo premio in matematica e scienze e un viaggio a Washington per un saggio sulla Immacolata Concezione di Maria.

Dopo essersi diplomato al Cathedral College nel 1943, Anthony Bevilacqua entrò nel Seminario dell'Immacolata Concezione di Huntington, New York. Qui frequentò i sei anni d'obbligo di filosofia e teologia e fu ordinato sacerdote l'11 giugno 1949 nella Cattedrale di St. James, a Brooklyn.

Successivamente, dopo aver prestato servizio presso due parrocchie e svolto tre anni di insegnamento presso il liceo del Cathedral College, fu mandato a Roma a studiare Diritto Canonico. Nel l956 ottenne la laurea in Diritto Canonico summa cum laude alla Pontificia Università Gregoriana. Mentre lavorava presso il Tribunale Diocesano di Brooklyn, frequentò la Columbia University, dove ottenne il Master in Scienze Politiche nel 1962. Dieci anni dopo iniziò gli studi di Diritto Civile e nel 1975 si laureò in Diritto Civile alla Facoltà di Legge della St. John University di Queens, New York. Egli poté così partecipare come Avvocato civile presso i Tribunali dello Stato di New York, dello Stato della Pennsylvania e presso la Corte Suprema.

Iniziò il servizio sacerdotale come assistente in due parrocchie: quella dei Sacred Hearts - St. Stephen di Brooklyn e quella di St. Mary nella città di Long Island. Successivamente tornò alla sua 'alma mater', il Cathedral College, come professore di storia e di studi sociali dal 1950 al 1953. Dopo la laurea in Diritto Canonico nel 1956, prestò servizio come cappellano presso la casa madre delle suore di San Giuseppe a Brentwood, New York. Nel 1965 fu nominato vice cancelliere della Diocesi di Brooklyn. Durante il periodo che trascorse alla Cancelleria di Brooklyn, insegnò Diritto Canonico presso il Seminario dell'Immacolata Concezione dal 1968 al 1980. Nel 1971 fondò l'Ufficio Cattolico di Brooklyn per le migrazioni e i rifugiati. Nel 1976 fu nominato Cancelliere della Diocesi di Brooklyn. Nello stesso anno fu anche insignito del titolo di Prelato d'Onore di Sua Santità. Dal 1977 al 1980 insegnò inoltre Diritto delle Migrazioni come Professore aggiunto alla Facoltà di Legge della St. John University.

Eletto Vescovo titolare di Acque Albe di Bizacena e nominato Ausiliare di Brooklyn il 4 ottobre 1980, fu ordinato il 24 novembre successivo. Continuò la sua attività come Vescovo Ausiliare e cancelliere finché Papa Giovanni Paolo II lo nominò Vescovo della Diocesi di Pittsburgh, il 10 ottobre 1983. Il 12 dicembre 1983 prese possesso della nuova diocesi, di cui era il decimo vescovo.

L'11 febbraio 1988 Papa Giovanni Paolo II lo nominò Arcivescovo di Philadelphia.

Da quando è a Philadelphia, uno dei suoi ministeri più significativi è stato il "ministero della presenza". Senza risparmiarsi, ha visitato sacerdoti, religiosi, parrocchie, scuole, istituzioni e, soprattutto, la gente. Ha raggiunto persone di tutte le fedi con le sue visite agli ospedali statali, alle prigioni, alle Chiese cristiane e alle sinagoghe. I suoi forti legami con altri capi religiosi, grazie ad incontri mensili, sono ben noti in tutta l'area di Philadelphia.

Dal punto di vista organizzativo, ha diviso l'Arcidiocesi in sei vicariati, con un vicario generale ciascuno, e suddiviso l'amministrazione centrale in sei segretariati. Nel 1990 ha intrapreso una campagna per portare più studenti alle scuole cattoliche, e un'altra per consolidare scuole, parrocchie e il Seminario San Carlo Borromeo. Nel 1991 ha annunciato un rinnovamento spirituale di nove anni per preparare l'Arcidiocesi al Terzo Millennio Cristiano.

Si è impegnato instancabilmente per gli emarginati, gli indifesi e gli anziani. Nel 1983 e nel 1984 ha visitato i campi profughi del Sudest asiatico e dell'Africa, mentre era Presidente del Comitato sulle Migrazioni della Conferenza Episcopale U.S.A.

Dal 1981 al 1984 è stato anche Presidente del Comitato per gli Affari Canonici della Conferenza Episcopale.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del Titolo del SS. Redentore e S. Alfonso in Via Merulana.

Membro di diversi Comitati della Conferenza Episcopale: delle Attività per la Vita, degli Affari Canonici, delle Migrazioni, dell'Evangelizzazione e della Scienza e dei Valori Umani. E' anche presidente del Comitato "ad hoc" sul Proselitismo.

Dal 15 luglio 2003 il Card. Bevilacqua è Arcivescovo emerito di Philadelphia.


Fonte:
Santa Sede (aggiornamento: 01.03.2004)

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-04-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati