Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Cardinali ultraottantenni > Card. Edward Idris Cassidy Condividi su Facebook Twitter

Card. Edward Idris Cassidy

Cardinale ultraottantenne

1924 -

Presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani.
Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del Titolo di S. Maria in Via Lata.


Il Cardinale Edward I. Cassidy, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, è nato in Sydney (Australia), il 5 luglio 1924.

Dopo aver terminato gli studi nel liceo di Parramatta di Sydney, è entrato a far parte dell’amministrazione statale del Nuovo Galles del Sud e, per circa tre mesi, ha prestato servizio presso il Ministero dei Trasporti e della Viabilità. Nel febbraio del 1943 ha iniziato a frequentare il Seminario di Santa Colomba a Springwood, mentre dall'anno successivo ha frequentato il Collegio di San Patrizio, a Manly, dove ha terminato gli studi.

È stato ordinato sacerdote il 23 luglio 1949 presso la Cattedrale di Santa Maria.

Dal 1950 al 1952, ha prestato servizio come assistente presso la parrocchia di Yenda, nella diocesi di Wagga Wagga.

Dal 1952 ha studiato Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense di Roma, conseguendo, nel 1955, la laurea con il massimo dei voti, per uno studio storico e giuridico sulla figura ecclesiastica del Delegato Apostolico. Dal 1953 ha anche frequentato la Pontificia Accademia Ecclesiastica di Piazza della Minerva e, a conclusione del corso, ha conseguito il diploma, entrando successivamente a far parte del servizio diplomatico della Santa Sede.

Il suo primo incarico è stato presso la Internunziatura Apostolica in India (1955-1962); in seguito ha trascorso cinque anni, dal 1962 al 1967, nella Nunziatura Apostolica di Dublino, due anni a El Salvador (1967-1969) e un anno in Argentina.

Eletto alla sede titolare arcivescovile di Amanzia il 27 ottobre 1970, e al tempo stesso nominato Pro-Nunzio Apostolico presso la Repubblica di Cina (Taiwan), ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 15 novembre 1970.

Nel 1972 gli è stato conferito l'incarico di primo Pro-Nunzio Apostolico nel Bangladesh, Paese che aveva da poco ottenuto l'indipendenza, e di Delegato Apostolico in Birmania. Il 25 marzo 1979 è stato nominato Delegato Apostolico in Sudafrica e Pro-Nunzio Apostolico in Lesotho, mansioni svolte fino al 6 novembre 1984, quando, sempre in qualità di Pro-Nunzio Apostolico, è stato trasferito nei Paesi Bassi.

Il 23 marzo 1988 è stato nominato Sostituto della Segreteria di Stato per gli Affari Generali, incarico ricoperto fino al 12 dicembre 1989, quando è stato nominato Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani. Dal 3 marzo 2001 ne è il Presidente emerito.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 28 giugno 1991, del Titolo di S. Maria in Via Lata (Diaconia elevata pro hac vice a Titolo presbiterale il 26 febbraio 2002).

È stato Presidente delegato all’Assemblea speciale per l’Oceania del Sinodo dei Vescovi (novembre - dicembre 1998).

È stato Membro del Comitato del Grande Giubileo dell'Anno 2000.

È Membro:
- delle Congregazioni: per le Chiese Orientali; per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti; per i Vescovi; per l'Evangelizzazione dei Popoli;
- del Pontificio Consiglio per il Dialogo Inter-Religioso;
- del Consiglio Speciale per il Libano della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.


Fonte:
Santa Sede (aggiornamento: 17.05.2003)

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-04-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità