Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Cardinali ultraottantenni > Card. Alexandre do Nascimento Condividi su Facebook Twitter

Card. Alexandre do Nascimento

Cardinale ultraottantenne

1925 -

Arcivescovo emerito di Luanda (Angola).
Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 2 febbraio 1983, del titolo di S. Marco in Agro Laurentino.

Etimologia: Alexandre = Alessandro, protettore degli uomini, dal greco


Il Cardinale Alexandre do Nascimento, Arcivescovo emerito di Luanda (Angola), è nato a Malanje il 1° marzo 1925. Dopo aver frequentato in patria i seminari di Bangalas, di Malanje e di Luanda, nel 1948 venne inviato a Roma dove, presso la Pontificia Università Gregoriana, conseguì il Baccellierato in Filosofia e la Licenza in Teologia.

L'ordinazione sacerdotale gli venne conferita a Roma, il 20 dicembre del 1952, dall'allora Vicegerente Monsignore Luigi Traglia.

Rientrato in patria, dal 1953 al 1961 fu professore di Teologia dogmatica nel Seminario maggiore di Luanda, redattore del locale giornale cattolico "O Apostolado", direttore-aggiunto della Radio Cattolica, Assistente dei Gruppi Familiari, Assistente spirituale dei lavoratori del porto, e incaricato della predicazione della Cattedrale di Luanda.

Esiliato dall'Angola nel 1961, svolse per dieci anni il ministero pastorale presso alcune parrocchie di Lisbona, frequentando pure i corsi della Facoltà di Diritto Civile.

Tornato in patria nel 1971, divenne segretario generale della Caritas nazionale, Presidente del Tribunale Ecclesiastico di Luanda, membro del Consiglio presbiterale e della Commissione Diocesana per l'Anno Santo 1975, nonché insegnante di Morale e Teologia presso il locale Istituto di Servizio Sociale Pio XII e presso il Centro di Cultura Cattolica.

Il 10 agosto 1975 Paolo VI lo elevò alla dignità episcopale, affidandogli la diocesi di Malanje. L'ordinazione episcopale gli venne conferita il 31 dello stesso mese nella Cattedrale di Luanda. Poco meno di due anni dopo, il 3 febbraio del 1977, avendo la Santa Sede dato un nuovo assetto alle circoscrizioni ecclesiastiche dell'Angola con la costituzione di due nuove province ecclesiastiche, fu promosso alla nuova sede metropolitana di Lubango. Successivamente gli fu pure affidato l'incarico di Amministratore apostolico ad nutum Sanctae Sedis della diocesi di Ondjiva. Membro del Comitato Permanente della Conferenza Episcopale e Presidente della Commissione Episcopale per l'Assistenza Sociale e le Missioni, il 15 ottobre 1982 venne sequestrato - durante una visita pastorale - da un gruppo di armati, che lo liberarono il 16 novembre successivo. Per la sua liberazione Giovanni Paolo II aveva lanciato un appello nel corso dell'Angelus di domenica 31 ottobre.


Nella quaresima del 1984 ha predicato gli esercizi spirituali in Vaticano per la Curia Romana, ai quali partecipa il Santo Padre.

Promosso Arcivescovo di Luanda il 16 febbraio 1986, ha retto l'Arcidiocesi fino al 23 gennaio 2001.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 2 febbraio 1983, del titolo di S. Marco in Agro Laurentino.


Fonte:
Santa Sede (aggiornamento: 02.03.2005)

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-04-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità