Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, del Titolo di S. Anselmo all’Aventino."> Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, del Titolo di S. Anselmo all’Aventino."/>

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Cardinali ultraottantenni > Card. Paul Augustin Mayer Condividi su Facebook Twitter

Card. Paul Augustin Mayer

Cardinale ultraottantenne

1911 -

Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Presidente emerito della Pontificia Commissione "Ecclesia Dei".
Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, del Titolo di S. Anselmo all’Aventino.


Il Cardinale Paul Augustin Mayer, Prefetto emerito della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, Presidente emerito della Pontificia Commissione "Ecclesia Dei" è nato il 23 maggio 1911 ad Altötting, in Baviera, Diocesi di Passau (Repubblica Federale di Germania). Conseguita la maturità classica, assecondando la propria vocazione, è entrato nell'Abbazia di S. Michele a Metten, dove nel 1931 ha emesso la professione monastica. Dal 1932 al 1937 ha frequentato il corso di Filosofia all'Università di Salisburgo e quello di Teologia a Roma, presso l'Ateneo Pontificio di Sant'Anselmo.

Il 25 agosto 1935 è stato ordinato sacerdote e nel 1937 ha conseguito il dottorato in S. Teologia discutendo la tesi di laurea sull'argomento "Das Gottesbild in Menschem nach Clemens von Alexandrien".

Dopo due anni trascorsi a Metten, ove si è dedicato allo studio e all'insegnamento, nel 1939 è rientrato a Roma, dove per 27 anni ha svolto diversi incarichi presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo, prima come docente in Teologia dommatica e poi, dal 1949, come Rettore. Ha mantenuto questa carica sino al 1966, e sotto il suo rettorato è stato fondato il Pontificio Istituto Liturgico, che ha contribuito decisamente alla formazione di professori di Sacra Liturgia per le Facoltà Teologiche e i Seminari.

Sono stati anni di intensa attività che lo hanno coinvolto, oltre che nell'impegno didattico e pedagogico, anche in altri compiti di più ampia responsabilità ecclesiale: prima come Consultore della Congregazione per i Seminari e le Università (1950) e poi come Visitatore Apostolico dei Seminari in Svizzera (1957-1959). Nello stesso tempo ha offerto la sua collaborazione al Movimento dei Laureati Cattolici, all'Associazione femminile Missionaria, sorta a Roma nel 1954 sotto il patrocinio di Mons. Montini, ed a vari monasteri contemplativi.

È stato Segretario della Commissione preparatoria del Vaticano II e quindi della Commissione Conciliare e Postconciliare per le Scuole cattoliche e per la formazione dei sacerdoti.

Nel 1965 è stato nominato Delegato ecclesiastico per il Movimento dei Focolari e nel 1966, terminato il Concilio, è stato eletto Abate di Metten. Dopo aver svolto diversi importanti incarichi in Germania, nel 1971 veniva richiamato a Roma da Paolo VI che gli affidava l'incarico di Segretario della Congregazione per i Religiosi e gli Istituti secolari. Nominato Arcivescovo titolare di Satriano il 6 gennaio 1972, riceveva l'ordinazione episcopale dalle mani dello stesso Pontefice il 13 febbraio successivo.

Con il Chirografo pontificio del 3 aprile 1984, con il quale Giovanni Paolo II restituiva autonomia alle due Congregazioni per i Sacramenti e per il Culto Divino, già unificate da Paolo VI nel 1975, è stato nominato Pro-Prefetto dei due Dicasteri, divenendone Prefetto il 27 maggio 1985. Ha mantenuto poi l'incarico di Prefetto fino al 1988.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, del Titolo di S. Anselmo all’Aventino (diaconia elevata pro hac vice a Titolo presbiterale).

Il 2 luglio 1988 Giovanni Paolo II lo ha nominato Presidente della nuova Commissione istituita a norma del Motu Proprio Ecclesia Dei per "facilitare la piena comunione ecclesiale dei sacerdoti, seminaristi, comunità o singoli religiosi e religiose fino ad ora legati in vario modo alla Fraternità fondata da Mons. Marcel Lefèbvre, che desiderano rimanere uniti al Successore di Pietro nella Chiesa Cattolica". Il Card. Mayer ha mantenuto l'incarico di Presidente della Commissione Ecclesia Dei fino al 1991.


Fonte:
Santa Sede (aggiornamento: 01.10.2003)

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-04-13

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati