Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Cardinali defunti > Card. Raul Francisco Primatesta Condividi su Facebook Twitter

Card. Raul Francisco Primatesta

Cardinale defunto

Capilla del Señor, Argentina, 14 aprile 1919 – Córdoba, Argentina, 1º maggio 2006

Arcivescovo emerito di Còrdoba (Argentina).
Da Paolo VI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 5 marzo 1973, del Titolo della B. Maria Vergine Addolorata a Piazza Buenos Aires.



Il Cardinale Raúl Francisco Primatesta, Arcivescovo emerito di Córdoba (Argentina), è nato in Capilla del Señor, arcidiocesi di La Plata (oggi territorio della diocesi di Zárate-Campana), il 14 aprile 1919.
Entrato nel seminario minore di San José di La Plata, vi ha compiuto gli studi classici e di filosofia, e nel 1937 è stato inviato nel Collegio Pio Latino Americano di Roma. Ha seguito i corsi della Pontificia Università Gregoriana e del Pontificio Istituto Biblico conseguendovi le licenze in Teologia ed in Sacra Scrittura.
Il 25 ottobre 1942 è stato ordinato sacerdote nella chiesa del Gesù a Roma, e dopo essere rientrato in Argentina l'anno successivo, ha esercitato il ministero pastorale nella parrocchia della Immacolata Concezione di Quilmes, passando poi ad insegnare latino e greco nel seminario minore di La Plata. Nel 1945 è stato nominato vice-rettore e professore di teologia dogmatica e di sacra scrittura nel seminario maggiore San José di La Plata, del quale pochi anni dopo divenne rettore. In questo periodo collaborò con numerosi lavori su temi scritturistici a qualificate riviste argentine, tra le quali la Revista bíblica e la Revista de teología, ricoprendo pure l'incarico di presidente della Società argentina dei professori di Sacra Scrittura.
Eletto alla Chiesa titolare di Tanais il 14 giugno 1957 e nominato da Pio XII ausiliare dell'arcivescovo di La Plata, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 15 agosto dello stesso anno.
Il 12 giugno del 1961, Giovanni XXIII lo ha designato primo vescovo della nuova diocesi di San Rafael. In questa sede si è preoccupato principalmente dell'organizzazione pastorale della diocesi, dove ha promosso in particolare - data la scarsità del clero - la partecipazione del laicato nell'opera di evangelizzazione, soprattutto attraverso il sostegno all'attività dell'Azione Cattolica e del Movimiento Familiar Cristiano. Giovanni XXIII lo chiamò anche a far parte della commissione preparatoria del Concilio Vaticano II, ai cui lavori partecipò attivamente.
Promosso da Paolo VI il 16 febbraio 1965 arcivescovo di Córdoba - la più antica città dell'Argentina e la seconda per importanza, sede, tra l'altro, di grandi complessi industriali - si è impegnato nell'applicazione delle direttive conciliari, favorendo il rinnovamento pastorale e l'unità della chiesa al di sopra delle tendenze disgregatrici.
Nella difficile situazione socio-politica argentina ha promosso un'efficace presenza della chiesa in campo culturale e negli ambienti operai. Nel 1968 ha partecipato, per nomina papale, alla II Conferenza generale dell'episcopato Latino-americano tenutasi a Medellín in Colombia. Ha preso poi parte anche alla III Conferenza a Puebla (México) nel 1979 e alla IV Conferenza del C.E.L.AM a Santo Domingo nel 1992.
Nell’ambito del Sinodo dei Vescovi, ha partecipato - in rappresentanza dell'episcopato argentino - a tutte le Assemblee ordinarie celebrate dal 1967 al 1994 (dalla I alla IX); all’Assemblea straordinaria del 1985 e all’Assemblea speciale per l’America del 1997. È stato Presidente Delegato della 5a Assemblea Generale Ordinaria (26 settembre - 25 ottobre 1980).
È stato Presidente della conferenza episcopale argentina per quattro mandati dal 1986 al 1998.
Arcivescovo emerito di Córdoba dal 17 novembre 1998.
Da Paolo VI creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 5 marzo 1973, del Titolo della Beata Maria Vergine Addolorata a Piazza Buenos Aires.
Il Cardinale Raúl Francisco Primatesta è deceduto il 1° maggio 2006.


Fonte:
Santa Sede

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-12-30

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati