Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Cardinali ultraottantenni > Card. Alfons Maria Stickler Condividi su Facebook Twitter

Card. Alfons Maria Stickler

Cardinale ultraottantenne

1910 -

Archivista e Bibliotecario emerito di Santa Romana Chiesa.
Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, del Titolo di S. Giorgio al Velabro.

Etimologia: Alfons = Alfonso = valoroso e nobile, dal gotico


Il Cardinale Alfons Maria Stickler, Archivista e Bibliotecario emerito di Santa Romana Chiesa, è nato a Neunkirchen, in Arcidiocesi di Wien (Austria), il 23 agosto 1910, secondo di dodici figli.

Ha frequentato le scuole elementari nella città natale e il ginnasio-liceo classico a Vienna, alunno - all'inizio - del locale Collegio Salesiano, quando il futuro Cardinale Hlond stava per lasciare il governo della provincia tedesco-austriaca dei Salesiani di Don Bosco.

Entrato nel noviziato della Congregazione salesiana in Germania, ha emesso la prima professione religiosa il 15 agosto 1928. Compiuti gli studi filosofici in Germania e in Austria, dopo la pratica pedagogica che è in vigore presso i Salesiani ha completato gli studi teologici in Germania, a Benediktbeuern, e successivamente a Torino e a Roma dove, nell'Arcibasilica Lateranense, è stato ordinato sacerdote il 27 marzo 1937.

Dopo aver seguito i corsi di Diritto Canonico e Civile all'Istitutum Utriusque Iuris dell'Apollinare (Università Lateranense) dal 1936, ha conseguito la laurea nel 1940, ottenendo subito la nomina di docente all'Università Salesiana presso la facoltà di Diritto Canonico e del Codice prima a Torino e poi a Roma dove, nel 1957, si è trasferita l'università Salesiana.

Decano della facoltà di Diritto Canonico dal 1953 al 1958, è stato Rettore Magnifico della medesima Università dal '58 al '66 e Preside del neofondato Institutum Altioris Latinitas dal '65 al'68.

Il 25 marzo 1971 è stato nominato dal Santo Padre Prefetto della Biblioteca Apostolica Vaticana. In questa veste ha promosso la costruzione del grande deposito sotterraneo per la conservazione ottimale di tutti i codici della Biblioteca ed altri ampliamenti per rendere più agevole il lavoro di consultazione degli studiosi. Tutto questo è stato realizzato grazie ad una ardita operazione culturale-editoriale promossa dallo stesso Prefetto in collaborazione con la casa editrice internazionale "Belser", consistente nella pubblicazione in perfetto fac-simile di molti preziosi codici.

Frutto della sua intensa attività di studioso sono vari volumi e saggi di Storia del Diritto Canonico. È curatore ed editore di Studia Gratiana e coeditore di Studi Gregoriani. Perito di tre Commissioni conciliari del Concilio Vaticano II e consultore di Congregazioni Romane e Membro della Commissione per il nuovo codice sin dall'inizio, Membro del Pontificio Comitato di Scienze Storiche, del direttivo dell'Istituto per la storia medievale del diritto canonico di Berckley in California, è stato inoltre uno dei tre Vicepresidenti del Bureau dell'Associazione internazionale di Storia del Diritto e delle istituzioni.

È stato Membro corrispondente delle Accademie di Scienze di Vienna, di Bologna, di Siena, dell'Accademia medievale d'America, della Direzione centrale dei Monumenta Germaniae Historia, del Consiglio della Società Goerresiana, della Pontificia Accademia delle Scienze. Membro onorario delle Accademie: Teologica Romana, dei Virtuosi al Pantheon, di Archeologia. Per la sua intensa attività di studioso ha conseguito la laurea honoris causa in Diritto nelle Università statali di Monaco di Baviera, di Innsbruk e di Salisburgo.

L'8 settembre 1983 è stato nominato Pro-Biblitecario di Santa Romana Chiesa e, contemporaneamente, Arcivescovo titolare di Bolsena. Giovanni Paolo II gli ha conferito personalmente l'ordinazione episcopale il 1° novembre successivo, chiamandolo anche a far parte, come membro, della Commissione Cardinalizia per l'Interpretazione autentica del Codice di Diritto Canonico.

Il 7 luglio 1984 è stato nominato anche Pro-Archivista di S.R.C.

Da Giovanni Paolo II creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 25 maggio 1985, del Titolo di S. Giorgio al Velabro (Diaconia elevata pro hac vice a Titolo presbiterale).

Dal 1985 e fino al 1988 è stato Bibliotecario e Archivista di Santa Romana Chiesa.


Fonte:
Santa Sede (aggiornamento: 02.10.2003)

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-04-17

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati