Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Maria Maddalena del Sacro Cuore di Gesù (Anna Bentivoglio) Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Maria Maddalena del Sacro Cuore di Gesù (Anna Bentivoglio) Clarissa

.

Fiano Romano (Roma), 29 luglio 1834 – Evansville (Indianapolis), 18 agosto 1904


Anna Bentivoglio, questo il suo nome di nascita, nacque a Fiano Romano il 29 luglio 1834, dal conte Domenico Bentivoglio e da Angela Sandri. Studiò, ricevendo nel contempo una buona educazione religiosa e culturale, nell’Istituto delle Suore del Sacro Cuore a Trinità dei Monti in Roma.
A 30 anni, nel 1864 entrò nel monastero delle clarisse a S. Lorenzo in Panisperna, indossando l’abito francescano il 4 ottobre e cambiando il nome in Maria Maddalena del S. Cuore di Gesù; esattamente un anno dopo pronunciò i voti.
Ebbe alcune cariche di responsabilità, che svolse all’interno del convento con zelo e competenza; in quel tempo papa Pio IX e il padre Bernardino da Portogruaro, Ministro generale dei Frati Minori, decisero di attuare una riforma dei monasteri delle clarisse degli Stati Uniti d’America.
La venerabile, avendo ricevuto questo compito, partì per l’America il 12 agosto 1875, insieme a sua sorella, pure lei clarissa e con un’altra suora. Iniziò la sua opera con viaggi nelle varie diocesi statunitensi, illustrando ed attuando la riforma necessaria; a Omaha nel Nebraska, fondò con l’aiuto di un generoso benefattore, un monastero di clarisse e quattro anni dopo un altro a New Orleans.
Lavorò con coraggio e forza d’animo, nonostante incomprensioni e opposizioni, a migliorare le condizioni spirituali e di vita comunitaria dei conventi americani.
Mentre era nel convento di Evansville nella diocesi di Indianapolis, dopo breve malattia, morì il 18 agosto 1904, dopo quasi 30 anni di apostolato francescano, fra le consorelle clarisse d’Oltreoceano.
Le diocesi, che l’avevano vista apostola e attiva figlia di s. Chiara e cioè Indianapolis, Omaha, New Orleans, promossero e tennero i processi informativi per la sua beatificazione, che furono trasmessi alla Congregazione dei Riti a Roma e da questa approvati il 1° aprile 1969.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2001-05-18

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati