Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione G > Beato Girolamo da Recanati Condividi su Facebook Twitter

Beato Girolamo da Recanati Sacerdote

12 marzo

m. Recanati (Macerata), 12 marzo 1350

Il beato Girolamo di Recanati visse nel convento agostiniano della città natale, dove morì il 12 marzo del 1350. Si sa molto poco della sua vita. Certo à che visse in un periodo di fioritura di santità nelle Marche, basti pensare all'esempio più famoso: san Nicola di Tolentino (1254-1305). Oltre alla vita di preghiera, caratteristica peculiare del suo apostolato fu l'essere un uomo che si spendeva nella pacificazione degli animi in tempi di lotte fratricide. Per ricordarlo e imitarlo i racanatesi, durante la sua festa avevano l'usanza - durata fino agli inizi del Novecento - di eleggere delle persone proprio per fungere da pacieri nelle liti cittadine. Pio VII confermò il culto di Girolamo nel 1804. Le sue spoglie mortali si venerano nella chiesa di Sant'Agostino in Recanati. (Avvenire)

Martirologio Romano: A Recanati nelle Marche, beato Girolamo Gherarducci, sacerdote dell’Ordine degli Eremiti di Sant’Agostino, che si adoperò per la pace e la concordia tra i popoli.


La vita del beato Girolamo da Recanati, nonostante i numerosi tentativi da parte di studiosi di collocarlo in una data almeno probabile, non sono ancora riusciti nell’intento.Visse probabilmente sulla scia di San Nicola da Tolentino (1254-1305), come tanti beati marchigiani, ma la sua fama di santità non valicò i confini delle Marche e gli storici locali hanno messo in luce i fatti straordinari trascurando ogni riferimento storico concreto.
Visse nel convento agostiniano di Recanati (Macerata), dove morì il 12 marzo 1350. Si distinse come uomo di pace in quei tempi di lotte fratricide. Infatti, per ricordare e imitare quel santo concittadino, durante la festa del b. Girolamo, fino ai primi anni del secolo scorso saranno elette alcune persone che avrebbero fatto da pacieri nelle liti nate nella città di Recanati.
Pio VII confermò nel 1804 il culto del Beato, le cui spoglie mortali si venerano nella chiesa di Sant'Agostino in Recanati.
La sua memoria liturgica ricorre il 12 marzo.


Autore:
P. Bruno Silvestrini O.S.A.

______________________________
Aggiunto/modificato il 2001-07-18

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati