Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione J > San Giacomo Ilario (Emanuele) Barbal Cosān Condividi su Facebook Twitter

San Giacomo Ilario (Emanuele) Barbal Cosān Religioso martire

28 luglio

Enviny (Lérida), 2 gennaio 1898 - 18 gennaio 1937

Il suo nome di battesimo è Manuel Barbal e nasce a Enviny, in Spagna, il 2 gennaio 1898. A 18 anni entra nella Famiglia lasalliana e si dedica all'insegnamento del latino e alla formazione dei novizi. Mentre transita sulla strada di Enviny, viene arrestato dai miliziani della guerra civile spagnola. Affidato a una famiglia in libertà vigilata, è trasferito nel carcere di Lérida e poi portato davanti al comitato di Tarragona che nel 1936 lo interna nella nave-carcere «Mahon». Si rifiuta di negare di essere un religioso e al processo conferma di non essere l'ortolano, come consigliava l'avvocato, ma un fratello delle scuole cristiane. È condannato a morte. Il 18 gennaio 1937, in un boschetto, due scariche dei fucili non lo colpiscono e i miliziani spaventati fuggono. Allora il loro capo lo uccide con un colpo alla tempia. Beatificato da Giovanni Paolo II il 29 aprile 1990, è stato canonizzato il 21 novembre 1999.

Emblema: Palma

Martirologio Romano: A Tarragona ancora in Spagna, san Giacomo Ilario (Emanuele) Barbal Cosán, religioso dei Fratelli delle Scuole Cristiane, martire, che, con il dilagare della persecuzione, fu condannato a morte in odio alla Chiesa.


Il nome di battesimo del nostro beato fu Manuel Barbal, nacque a Enviny (Lérida) il 2 gennaio 1898, da una famiglia molto religiosa, che accolse la scelta che il figlio farà a 18 anni, di entrare nella Comunità Lasalliana, come un dono di Dio.
Si dedicò durante la sua giovane vita all’insegnamento del latino, passa da un Centro all’altro, finché approda al noviziato di Pibrac nell’alta Garonna in Francia, per otto anni, come insegnante dei novizi, ma bisogna dire che una progressiva sordità, porterà al suo insegnamento obiettive difficoltà, nonostante la sua grande preparazione e formazione religiosa, quindi sempre più spesso deve tralasciare le lezioni e dedicarsi alla cura manuale dell’orto della Comunità.
Fratel Jaime Hilario mentre transitava sulla strada di Enviny a Mollerussa, fu arrestato dai miliziani della guerra civile spagnola, che oramai era sconfinata in una caccia feroce a chiunque fosse religioso o sacerdote. Fu dapprima affidato ad una famiglia in libertà vigilata e poi trasferito al carcere di Lérida nella cella n. 31; portato poi davanti al Comitato di Tarragona fu internato nella nave-carcere “Mahon”, questo avveniva nel dicembre 1936, il giudizio fissato per gennaio 1937.
L’avvocato della difesa gli suggerìsce di dire che era l’ortolano salariato del convento e non un religioso, così sarà certamente risparmiato, ma fratel Jaime rifiuta di dire così e quando viene processato perché era stato insegnante di latino, colpa grave per questi miliziani, egli conferma di non essere l’ortolano come invano diceva l’avvocato, ma un Fratello delle Scuole Cristiane, pertanto viene condannato a morte.
Per evitare un probabile indulto, che infatti arrivò il 18 del mese ad esecuzione avvenuta, ci si affrettò e due giorni dopo la sentenza, appunto il 18 gennaio 1937, viene preso e portato in un boschetto vicino al cimitero e disposto per la fucilazione, con grande meraviglia del plotone d’esecuzione egli aveva una calma serafica e pregava con devozione.
Ben due scariche dei fucili non lo colpirono, i miliziani spaventati fuggirono e allora il loro capo bestemmiando scaricò la sua pistola sulla tempia del martire.
“Non cambierei il mio abito per tutto l’oro del mondo…” questa affermazione di Frate Jaime non è pura letteratura, ma impegno convinto fino alla morte di essere un religioso chiamato da Dio.
Beatificato da papa Giovanni Paolo II il 29 Aprile 1990 e canonizzato il 21 novembre 1999.


Autore:
Antonio Borrelli

_____________________
Aggiunto il 2001-09-03

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati