Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Benigno da Cuneo (Giuseppe Dalmazzo) Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Benigno da Cuneo (Giuseppe Dalmazzo) Sacerdote

.

Cuneo, 23 aprile 1663 – 19 settembre 1744

Nacque a Cuneo il 23 aprile 1663 e nella stessa città nel convento di S. Maria degli Angeli morì il 19 settembre 1744. Vestì l’abito religioso a 26 anni nel Convento della Madonna degli Angeli in Torino, professando ad Ivrea nel 1691 come frate minore francescano. Ordinato sacerdote , insegnò filosofia e teologia e fu esempio di vita ascetica e spirituale. Desideroso di crescere nella virtù, ottenne di recarsi nel ritiro di S. Bonaventura in Roma, ed ivi per due anni ebbe per compagno S. Leonardo da Porto Maurizio, del quale godette l’amicizia e la stima. Ammalatosi, venne trasferito a Cuneo ove rimase fino alla morte. Fu dichiarato “venerabile” il 27 marzo 1881.


Nacque a Cuneo il 23 aprile 1663 da Giovanni Pietro e da Lucrezia Falconetti di Racconigi e il 3 maggio fu battezzato col nome di Giuseppe. Il 27 gennaio 1690 entrò nel convento di S. Maria degli Angeli di Torino, appartenente ai Minori Riformati, e il 5 febbraio dell’anno dopo emise la professione religiosa col nome di Benigno nel convento di S. Bernardino di Ivrea, dove era stato trasferito durante il noviziato. Tornò poi a Torino per completare gli studi, ricevendovi l’ordinazione sacerdotale nel 1697.
Le sue principali attività furono la predicazione e l’insegnamento. Tenne quaresimali e corsi di missioni a Cuneo, Alba, Mentone, Monaco, Nizza, Torino, S. Giorgio Canavese, Moncrivello, Buttigliera e in molte altre città e paesi dell’Italia settentrionale, concludendoli spesso con l’erezione della Via Crucis. Insegnò filosofia e teologia in vari conventi e fu, in tempi e luoghi diversi, vicario e maestro dei novizi. Morì in S. Maria degli Angeli di Cuneo il 19 settembre 1744 e la sua salma, dopo essere stata esposta in chiesa, fu collocata nel sepolcro comune. Il 15 aprile 1748 essa fu estratta e messa in una tomba più decorosa, illustrata da un’iscrizione. La causa fu introdotta l’8 marzo 1758, e il 27 maggio 1881 ebbe luogo la dichiarazione dell’eroicità delle sue virtù.


Autore:
Pietro Burchi


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2001-09-08

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati