Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it

> Home > Sezione B > Beato Bentivoglio de Bonis da San Severino Marche Condividi su Facebook Twitter

Beato Bentivoglio de Bonis da San Severino Marche

25 dicembre

San Severino Marche, Macerata, 1188 - San Severino, 25 dicembre 1232

Martirologio Romano: A San Severino nelle Marche, beato Bentivoglio de Bonis, sacerdote dell’Ordine dei Minimi, insigne predicatore.


Bentivoglio de Bonis nacque nel 1188 a San Severino Marche (MC). Dopo aver ascoltato predicare il fervoroso francescano Paolo da Spoleto, decise di dedicare la sua vita agli ideali evangelici e si recò ad Assisi dove fu ammesso nell'Ordine dei Frati Minori dallo stesso San Francesco.
Ordinato sacerdote giunse ad essere un modello di perfezione cristiana ed ebbe il dono da Dio di far miracoli. Don Masseo, parroco di San Severino, dopo aver assistito ad un'estasi del Beato Bentivoglio, decise di abbandonare il mondo per entrare nell'Ordine Francescano. Fra Bentivoglio abitò per un periodo solo nel convento chiamato "Ponte della Trave" per assistere e curare un lebbroso. Un giorno ricevette dai sui superiori l'ordine di andare in un altro convento vicino a Potenza Picena (MC), distante una ventina di Chilometri. L'amore caritatevole che lo animava non gli permetteva di lasciare solo lo sventurato lebbroso e così decise di caricarselo sulle spalle di condurlo con se alla nuova destinazione tra l'ammirazione e lo stupore generale.
Il Beato Bentivoglio abbracciò con grande valore la vita di abnegazione e di penitenza tanto da diventare un modello di umiltà, obbedienza e carità. Animato da grande zelo per la salvezza delle anime dedicò tutta la sua vita al ministero apostolico sia dal pulpito che dal confessionale. Le sue parole infiammavano talmente le anime dei fedeli che un giorno mentre predicava al popolo, apparve nella sua fronte una stella luminosa che fece brillare tutta la sua persona. Con questo prodigio Dio volle ricompensare il suo grande lavoro per la salvezza delle anime.
Il Beato Bentivoglio sentiva una grande compassione per i poveri, nei quali la sua carità gli faceva scorgere il volto di Cristo. Fu favorito da Dio con il dono dei miracoli. Frequentemente fu visto alzarsi in estasi con il corpo illuminato di luce.
In tal modo commosse tante persone, da indurle alla conversione.
Dopo una vita di virtù e di opere buone, il Beato Bentivoglio ritornò alla casa del Padre nel convento di San Severino, il 25 dicembre 1232. Fu sepolto nella chiesa del convento e la sua tomba fu a lungo visitata dai suoi devoti per rendergli omaggio.


Autore:
Elisabetta Nardi

_____________________
Aggiunto il 2002-03-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini
Non vedi le immagini?
Clicca qui


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati