Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Maria (D'Ambrosio) Crocifissa delle Cinque Piaghe Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Maria (D'Ambrosio) Crocifissa delle Cinque Piaghe Terziaria alcantarina

.

Napoli, 19 febbraio 1782 - Napoli, 16 dicembre 1826


Terziaria francescana alcantarina, il cui corpo riposa nel ‘Sacrario dei Servi di Dio’, attiguo alla Chiesa di Santa Lucia al Monte, dell’omonimo complesso conventuale francescano, che dalla collina del Vomero si affaccia sul panorama di Napoli.
Ed a Napoli nacque il 19 febbraio 1782 Maria D’Ambrosio, che a sette anni era già chiamata “santarella”; non potendo farsi suora come desiderava, si iscrisse al Terz’Ordine Francescano sotto la Regola dei frati alcantarini della Provincia napoletana, prendendo il nome di Maria Crocifissa delle Cinque Piaghe di Gesù.
Praticò alla perfezione la Regola, imitando le sante terziarie Maria Anna di Gesù e Maria Francesca delle Cinque Piaghe (la santa dei Quartieri Spagnoli di Napoli).
La sua vita trascorse tormentata da malattie, tanto che il suo nome “Crocifissa” era veramente appropriato; divenne consigliera ed arbitra di contese del popolo, che le si rivolgeva, riconoscendole uno spirito profetico e l’operare di prodigi.
Fu ammirabile per la devozione a Gesù Bambino e a Maria Ss. Addolorata e per la sua grande umiltà, carità, semplicità e mortificazione.
Anche il papa Pio VII, volle manifestarle la sua riconoscenza, inviandole alcune reliquie, per le preghiere che suor Maria Crocifissa aveva elevate a Dio, per il ritorno del pontefice a Roma, esiliato da Napoleone.
Morì in fama di santità il 16 dicembre 1826 a 43 anni e nove mesi; fu sepolta inizialmente nella chiesa di S. Agostino alla Zecca in Napoli, poi nel 1846 fu traslata nella chiesa di S. Lucia al Monte, centro e riferimento della sua intensa spiritualità, e poi nel 1940 nel già citato ‘Sacrario dei Servi di Dio’.
La causa di beatificazione fu introdotta il 28 luglio 1848; il 21 luglio 1855 fu approvato dalla Santa Sede il Processo tenutosi nella Diocesi di Napoli, sulla fama di santità di vita, virtù e miracoli della Serva di Dio e il 14 maggio 1896, fu emanato il decreto sull’eroicità delle virtù con il titolo di venerabile; nel 1932 fu effettuata la ricognizione della salma.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-12-12

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati