Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Giacobbe Priscolo Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Giacobbe Priscolo Barnabita

.

Napoli, 1° giugno 1761 - Resina (Ercolano), 17 giugno 1853


Visse la sua lunga vita di 92 anni sempre nella città di Napoli, dove era nato il 1° giugno 1761; popolare figura di sacerdote dei quartieri più poveri di Napoli, ma nel contempo ricercato come direttore spirituale da cardinali e vescovi.
Fece parte del clero diocesano fino a 60 anni, poi divenne religioso barnabita, entrando nell’Ordine fondato nel XVI secolo da s. Antonio Maria Zaccaria; contribuì molto al ristabilimento dei barnabiti in Napoli, dopo la soppressione napoleonica degli Ordini religiosi.
Fece la professione nel 1823 e addetto subito alla formazione dei novizi; tenne questo compito per 15 anni, preparando nella Congregazione uomini di grande valore, i quali portarono nella provincia barnabita di Napoli, una grande vitalità.
Nel 1838 divenne superiore del collegio di S. Giuseppe a Pontecorvo, sede di un fiorente convitto giovanile; poi venne trasferito nella centralissima chiesa di S. Maria di Caravaggio in Piazza Dante.
Ormai in età avanzata, divenne un modello per i confratelli per puntualità, pazienza, serenità, unione con Dio; continuando un apostolato attivo fra la povera gente dei Quartieri Spagnoli, posti alle spalle della chiesa, che aiutava spiritualmente e materialmente.
Fu ammirato da tutti, nonostante cercasse di vivere nel nascondimento, negli ultimi tre anni di vita, sopportò con pazienza e rassegnazione penosissime malattie. Morì a Resina (attuale Ercolano) dove era per qualche giorno, il 17 giugno 1853; per le pressioni popolari, le Autorità civili permisero che venisse sepolto nei sotterranei della chiesa di Napoli in Piazza Dante, nonostante le leggi vigenti contrarie; qui iniziò un continuo pellegrinaggio di devoti cittadini ed è tuttora in questa cripta.
Il processo per la sua beatificazione fu aperto il 7 gennaio 1930.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2003-04-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati