Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione I > Beato Isidoro di S. Giuseppe De Loor Condividi su Facebook Twitter

Beato Isidoro di S. Giuseppe De Loor Passionista

6 ottobre

Vrasene (Belgio), 18 aprile 1881 - Kortrijk, 6 ottobre 1916

Martirologio Romano: A Cortryck in Belgio, beato Isidoro di San Giuseppe de Loor, religioso della Congregazione della Passione, che svolse santamente i compiti a lui affidati e, colpito dalla malattia, fu per i suoi confratelli un esempio di accettazione di atroci sofferenze.


La Congregazione dei Passionisti, fondata da s. Paolo della Croce, non comprende solo chierici, ma anche ‘Fratelli coadiutori’ che sono religiosi al pari dei Sacerdoti e dei chierici in genere.
E fra i tanti che hanno onorato la Congregazione con la loro santa vita, vi è il beato Isidoro di S. Giuseppe (Isidoro De Loor), il quale nacque il 18 aprile 1881 a Vrasene (Belgio, Fiandre Orientali) da modesti agricoltori profondamente cristiani.
La giornata trascorreva nel lavoro pesante ma gioioso dei campi, sempre alla presenza di Dio e sotto la materna protezione della Madonna, il giorno si chiudeva con la recita comune del rosario.
Isidoro dopo aver ricevuto la Prima Comunione ad 11 anni e la Cresima nel 1894, divenne catechista nella sua parrocchia a Vrasene ed a St-Gilles, dove fu anche cantore nella Pia Unione di S. Francesco Saverio.
A 26 anni, nel 1907 assistette ad una missione tenuta dai Padri Redentoristi, senza perdersi nessuna predica, rimanendo molto colpito, per cui decise di diventare come loro. Il padre Bouckaert redentorista, esaminò bene Isidoro e nel sentirlo così devoto verso la Passione di Cristo, con saggezza e prudenza, lo indirizzò ai Passionisti, dove entrò come fratello coadiutore nel noviziato di Ere (Tournai) fondato nel 1840 dal beato Domenico della Madre di Dio, lasciando la famiglia in lagrime silenziose; era il 15 aprile del 1907.
Si trovò subito a suo agio, niente lo scoraggiava, disse a sé stesso: “Isidoro qui dovrai farti santo”, emise i voti perpetui il 13 settembre 1908. Nel 1910 fu trasferito al nuovo convento di Wezembeek-Oppen vicino Bruxelles con i compiti di cuoco, portinaio, ortolano; l’anno successivo nel 1911 improvvisamente si manifestò una cancrena all’occhio destro, che dopo molte e atroci sofferenze, gli venne asportato.
Tornò al lavoro quotidiano pur sapendo che il cancro che l’aveva colpito, sarebbe riapparso in altra parte, dopo alcuni anni come il medico diagnosticava.
L’11 agosto del 1912 venne trasferito a Kortrijk (Bruges) e anche qui fu prima cuoco, poi portinaio e qualche volta questuante, sempre in intima unione con Dio e diventando sempre più un modello per i fratelli coadiutori passionisti.
A settembre del 1916, in piena Prima Guerra Mondiale, il cancro ricomparve fulminante all’intestino; si consolava degli atroci dolori con la sua solita riflessione “Il Paradiso una volta guadagnato, è guadagnato per sempre”.
La notte del 6 ottobre 1916 ebbe violenti dolori, seduto su una sedia con la testa fra le mani mormorava: “Signore, sia fatta la Tua volontà”; il superiore lo confortava “Animo fratello Isidoro! È giunta l’ora di andare al cielo” e lui alzando un po’ la testa: “Oh sì per il bel Paradiso”, furono le sue ultime parole e con una calma e serenità invidiabile, lasciò questa terra ad appena 36 anni.
Sepolto nel cimitero di Kortrijk, i suoi resti mortali nel 1952 furono trasferiti nel convento di Courtrai in Belgio che divenne meta di numerosi pellegrinaggi. Le grazie ricevute per sua intercessione, si contano a migliaia.
La causa per la sua beatificazione fu introdotta il 9 novembre 1960, nel frattempo la sua figura diventò una delle più popolari ed amate del Belgio.
Papa Giovanni Paolo II l’ha beatificato il 30 settembre 1984, la festa liturgica è al 6 ottobre.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2003-04-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati