Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Francesco Chiesa Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Francesco Chiesa Canonico

.

Montà d’Alba (Cuneo), 2 aprile 1874 - Alba, 14 giugno 1946


Di questo esemplare sacerdote, esiste una vasta bibliografia che ne illustra il pensiero, l’opera pastorale, l’influsso spirituale nella Famiglia Paolina.
Conterraneo della Fondazione della Pia Società S. Paolo, nacque a Montà d’Alba (Cuneo) il 2 aprile 1874, fu seminarista a Torino e poi ad Alba; venne ordinato sacerdote l’11 ottobre 1896, si laureò nel 1897 in teologia a Genova, in diritto canonico e civile nel 1900 a Torino e in filosofia nel 1901 a Roma.
Insegnò teologia e filosofia nel seminario di Alba e successivamente nello studentato della Pia Società San Paolo, fondata dal beato Giacomo Alberione in quegli anni.
Nel 1913 fu nominato parroco - canonico della chiesa dei Ss. Cosma e Damiano in Alba; la sua opera pastorale fu notevole, istruzione religiosa dei fanciulli e adulti, formazione di gruppi di catechiste, istituì l’Azione Cattolica, il Piccolo Clero, l’Apostolato della Preghiera, la ‘Schola cantorum’, la Messa del fanciullo; così la sua parrocchia divenne modello per le altre della diocesi. Nel 1933 alla morte del vescovo d’Alba mons. Re, venne nominato Amministratore Apostolico della diocesi.
Il suo influsso sul fondatore della Famiglia Paolina fu rilevante, anche se mancano scritti o appunti al riguardo; lo stesso don Alberione del resto lo testimonia, il canonico Francesco Chiesa fu suo direttore spirituale e confessore per molti anni, fu “il padrino” della Famiglia Paolina e che da lui ricevette “l’insegnamento, lo spirito, la guida”.
Fu vicino e appoggiò il beato don Giacomo Alberione costantemente nella sua opera, anche in momenti difficili, cooperò a formare generazioni di Paolini con la predicazione, l’insegnamento, la direzione spirituale e la riflessione teologica per spiegare e sostenere la sintesi preferita dal fondatore e formulata nel titolo di “Gesù maestro, Via, Verità e Vita”.
Morì ad Alba il 14 giugno 1946, la sua salma inizialmente tumulata nel cimitero della città, fu poi traslata il 3 novembre 1960 nella Chiesa di S. Paolo della Famiglia Paolina. La causa per la sua beatificazione fu introdotta il 23 maggio 1975, divenendo venerabile l’8 febbraio 1988.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2003-04-11

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati