Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione B > Beata Bronislawa (Bronislava) di Kamien Condividi su Facebook Twitter

Beata Bronislawa (Bronislava) di Kamien Religiosa

29 agosto

Kamien, Slesia, 1200 c. - 29 agosto 1259

Martirologio Romano: Presso Cracovia in Polonia, beata Bronislava, vergine dell’Ordine dei Premostratensi, che volle condurre vita umile e nascosta e, dopo che i Tartari ebbero distrutto il suo monastero, visse sola con Dio in una capanna.


Nata verso il 1200 a Kamien nella Slesia, Bronislawa, secondo una tradizione tardiva, apparteneva alla famiglia Odrowaz e sarebbe stata, quindi, parente di s. Giacinto. A sedici anni, seguendo la voce di Dio e dietro consiglio di s. Giacinto, entrò nel monastero delle Norbertane a Zwierzyniec, presso Cracovia, dove, in breve tempo, diventò un modello di vita religiosa. Per poter meditare con maggiore agio i misteri della Passione di Gesù, Bronislawa si recava sulla collina Sikornik, non lungi dal monastero, che ora viene chiamata collina di S. Bronislawa e dove nel 1702 fu eretta una cappelletta in suo onore. Nella biografia di s. Giacinto, scritta nel 1352 da padre Stanislao, domenicano di Cracovia, si narra che nel giorno della morte del santo (15 agosto 1257) Bronislawa ebbe una visione in cui egli le apparve condotto in cielo dalla Madre di Dio e dagli Angeli. Dopo aver vissuto oltre quarant'anni tra l'indefesso lavoro monastico e le pratiche religiose, compiute con ardente zelo, Bronislawa si spense il 29 agosto 1259. Le sue spoglie furono deposte nella chiesa del monastero, dove rimasero dimenticate lungo tempo; soltanto nel 1612 esse furono rintracciate e deposte accanto all'altare di S. Anna, più tardi detto di S. Giacinto.
I miracoli effettuati e le grazie ottenute destarono nei fedeli una grande venerazione per Bronislawa e il culto, che cominciò a diffondersi nel sec. XVII, dura fino ad oggi, in modo speciale nel territorio di Cracovia e nell'Alta Slesia, dove la sua intercessione è invocata contro le epidemie. In seguito alle istanze della Congregazione delle Norbertane, Gregorio XVI concesse, con decreto del 31 agosto 1839, che Bronislawa fosse pubblicamente venerata nella diocesi di Cracovia. Pio IX, con decreto del 7 dicembre 1859, estese la concessione alla diocesi di Wroclaw (Breslavia) e Leone XIII a tutto l'Ordine delle Norbertane; la festa di Bronislawa cade il 1° settembre.


Autore:
Pietro Naruszewicz


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2004-03-01

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati