Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Bernarda (Maria Anna) Heimgartner Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Bernarda (Maria Anna) Heimgartner Vergine, cofondatrice

.

Fislisbach, Svizzera, 26 novembre 1822 Menzingen, Svizzera, 13 dicembre 1863

Maria Anna Heimgartner nacque il 26 novembre 1822 a Fislisbach, nel cantone di Argovia, in Svizzera, a maggioranza cattolica. A diciassette anni conobbe il padre cappuccino Teodosio Florentini, superiore del convento di Baden, che in lei e in altre due giovani vide doni personali adatti alla fondazione di un Istituto di Suore Insegnanti, completamente dedite all’educazione ed istruzione dei ragazzi e delle ragazze nelle scuole popolari della Svizzera. Dopo la dovuta formazione, le tre giovani pronunciarono i loro voti il 16 ottobre 1844: Anna Maria divenne suor Bernarda e fu eletta prima superiora generale delle Suore Insegnanti della Santa Croce, oggi Suore della Santa Croce (dette di Menzingen per il nome del luogo della Casa Madre). Madre Bernarda portò avanti il proprio compito anche in mezzo a tutte le difficoltà socio-politiche del suo tempo. Ci furono anche problemi col fondatore riguardo la fedeltà allo scopo per cui era nato l’Istituto. Le incomprensioni si risolsero con il decreto del Vescovo di Basilea, che il 28 agosto 1856 procedette alla creazione di un altro Istituto, dedito ad opere sociali e caritatevoli: le Suore della Carità della Santa Croce, dette di Ingenbohl. La prima Superiora di questo nuovo Istituto fu madre Teresa Scherer (beatificata nel 1995). Madre Bernarda e Padre Teodosio, pur guidando Istituti diversi, recuperarono la gradualmente la stima e l’armonia che li aveva aiutati fin dall’inizio a dare vita a missioni diverse. Padre Teodosio morì improvvisamente il 5 febbraio 1855; madre Bernarda lo seguì, malata da tempo, il 13 dicembre 1863. Il 26 maggio 1994 il Papa san Giovanni Paolo II autorizzò la promulgazione del decreto con cui madre Bernarda, i cui resti mortali riposano presso la cappella a lei dedicata nella Casa Madre di Menzingen, veniva dichiarata Venerabile.



Maria Anna Heimgartner nacque il 26 novembre 1822 a Fislisbach, paese cattolico nel cantone di Argovia, in Svizzera. La sua famiglia era molto povera, ma di salda fede cristiana. Dotata di una naturale serietà di carattere, crebbe pia, diligente e attiva.
Fino ai quindici anni frequentò le scuole del villaggio. Nel 1840, a diciassette anni, entrò nell’educandato “Maria Krönung” a Baden, dove era ispettore scolastico il padre cappuccino Teodosio Florentini, eminente sociologo e guardiano (ovvero superiore) del vicino convento.
Dopo aver conosciuto Anna Maria e altre due compagne, vide in loro gli elementi adatti per attuare un progetto che gli stava a cuore: la fondazione di un istituto di suore insegnanti per le scuole popolari della Svizzera; pertanto, le formò a una solida preparazione professionale e religiosa.
Nel giugno 1841, a causa delle soppressioni dei conventi nell’Argovia, padre Teodoro trasferì le tre giovani a Friburgo in Brisgovia, in Germania, presso le suore Orsoline, affinché continuassero gli studi.
Nel 1843 passarono al Pensionato e poi al Noviziato delle Suore della Divina Provvidenza di Ribeauvillé in Alsazia (Francia). Nel 1844 padre Teodosio richiamò le tre novizie ad Altdorf, dove le preparò alla vita religiosa, avviandole all’esperienza dell’insegnamento nella scuola maschile del paese.
Completata la preparazione, le tre novizie pronunciarono i voti il 16 ottobre 1844 nella chiesa dei Cappuccini di Altdorf. Anna Maria cambiò nome in suor Bernarda. Il giorno seguente si recarono a Menzingen, nel cantone di Zug, per iniziare l’insegnamento in quel villaggio.
Sorse così il primo nucleo delle Suore Insegnanti della Santa Croce, composto da suor Bernarda, eletta madre superiora ad appena ventuno anni, suor Cornelia Maeder e suor Feliciana Kramer. Il 17 ottobre 1844 si stabilirono a Menzingen.
Era un periodo non facile: mentre in Svizzera si chiudevano i conventi in molti cantoni, padre Teodosio aveva fondato una congregazione religiosa, sia pur con caratteristiche insolite. Eppure, madre Bernarda e le sue consorelle, convinte di quanto lui aveva insegnato, ossia che «Il bisogno dei tempi è il volere di Dio», proseguirono con fiducia sulla strada intrapresa.
La giovane superiora condusse con tatto e prudenza la nuova comunità nonostante la grande povertà, le durissime prove sia interne che esterne, le tempeste del suo tempo, sempre dotata di illimitata fiducia nella Divina Provvidenza.
Era cagionevole di salute, ma impegnò lo stesso tutte le sue forze per raggiungere lo scopo prefisso. Fu donna di preghiera, vera suora della Santa Croce, effettiva “madre” delle suore che aumentavano di numero rapidamente.
Negli anni a partire dal 1847, nacquero alcune difficoltà nei rapporti con il fondatore padre Teodosio riguardo la fedeltà allo scopo per cui era nato l’Istituto (l’educazione nelle scuole dei villaggi). Le incomprensioni si risolsero con il decreto del 28 agosto 1856, con cui il vescovo di Basilea attuava la creazione di un altro Istituto, dedito ad opere sociali e caritatevoli: le Suore della Carità della Santa Croce, dette di Ingenbohl. La prima Superiora di questo nuovo Istituto fu madre Teresa Scherer (beatificata nel 1995).
Madre Bernarda dovette anche affrontare il tentativo da parte di un abate di trasformare la comunità delle Suore della Santa Croce in un convento benedettino: si oppose con energia a questa trasformazione perché non permetteva la fedeltà alla spiritualità originaria dell’Istituto. Soffrì molto nel vedere la confusione generata nelle suore da tutti questi eventi che intaccavano la fedeltà al carisma e alla spiritualità dell’evento di Fondazione. In più, il 5 febbraio 1855, padre Teodosio morì improvvisamente a Heiden, durante un viaggio.
Il fisico di madre Bernarda non resse a tutte quelle prove: in preda a grave e dolorosa malattia morì a Menzingen il 13 dicembre 1863, ad appena quarantuno anni. Il suo ultimo desiderio fu: «Che il Signore conservi e benedica la nostra Casa».
L’inchiesta diocesana della sua causa di beatificazione e canonizzazione, per la verifica dell’esercizio delle virtù eroiche, si svolse tra le diocesi di Basilea e Lugano dal 1952 al 1955. Essendo la causa di natura storica, il 26 novembre 1991 si tenne la riunione dei consultori storici della Congregazione delle Cause dei Santi.
Il 18 giugno 1993 giunse la convalida giuridica degli atti dell’inchiesta. Il 17 dicembre dello stesso anno si tenne la riunione dei consultori teologi, seguita, il 1° febbraio 1994, dalla Plenaria dei cardinali e dei vescovi membri della Congregazione delle Cause dei Santi.
Il 26 maggio 1994 il Papa san Giovanni Paolo II autorizzò la promulgazione del decreto con cui madre Bernarda veniva dichiarata Venerabile. I suoi resti mortali riposano presso la cappella a lei dedicata nella Casa Madre di Menzingen.
Oggi le sue figlie si chiamano Suore della Santa Croce, a cui è aggiunta la specifica geografica “di Menzingen”. Contano 228 comunità in Europa, Asia, Africa e America Latina. In Italia hanno una comunità a Sondrio, mentre la sede della Casa Generalizia dal 24 marzo 2021 si trova a Menzingen.
La distinzione tra le Suore della Santa Croce di Menzingen e le Suore della Carità della Santa Croce di Ingenbohl non ha impedito di creare, nel corso di questi ultimi decenni, esperienze di condivisione e di collaborazione nella missione tra i due Istituti.
Ad esempio, in India collaborano nell’ambito sanitario. Nei Paesi dove ci sono entrambe le presenze ci sono incontri a livello di Governi Generali o Provinciali. C’è anche la possibilità per ogni suora di trascorrere i periodi delle proprie vacanze in una delle case dei due Istituti.
Il riconoscimento di padre Teodosio come Fondatore comune crea anche un legame di affetto, stima ed arricchimento spirituale reciproco. Diversi sono gli scopi di missione, ma unica è la passione per il Regno di Dio.


Autore:
Antonio Borrelli ed Emilia Flocchini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2021-06-12

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati