Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Victor Scheppers Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Victor Scheppers Sacerdote, fondatore

.

Mechelen-Malines, Belgio, 25 aprile 1802 – 7 marzo 1877


Rampollo di una certa nobiltà, scelse di essere al servizio dei più bisognosi e fra questi, quelli più emarginati i carcerati, e per loro fondò delle Congregazioni, che potevano dare un’assistenza specifica più organizzata.
Victor Scheppers nacque a Mechelen (nome fiammingo di Malines) in Belgio, il 25 aprile 1802; studiò nel Collegio di Alost nelle Fiandre e verso i 20 anni sentì l’inclinazione alla vita sacerdotale, seppure ostacolato dall’opposizione del padre, la madre era morta da tempo, il quale vedeva in quel figlio le speranze della famiglia.
Victor fu ordinato sacerdote il 13 aprile 1832, celebrando la sua Prima Messa nella cattedrale di S. Rumoldo a Mechelen il 25 aprile 1832; le sue prime attività furono l’insegnamento del catechismo nelle scuole della parrocchia e l’assistenza spirituale alla gioventù povera e operaia, utilizzando la casa di campagna del padre; aprì una scuola per giovani apprendisti, che pose sotto la protezione della Madonna della Misericordia, da lui amata con intenso legame di figlio; nel contempo si dedicava alle confessioni nella cattedrale di Mechelen.
Per la sua intensa attività sociale, il vescovo lo nominò canonico della cattedrale il 24 dicembre 1835; intanto aveva avuto l’opportunità di conoscere il penoso stato in cui si trovavano i detenuti, privi spesso di assistenza spirituale e di sostegno materiale.
Il suo sensibile animo lo portò ad ideare una comunità di laici consacrati, dediti espressamente ai detenuti e alle altre opere di assistenza. Subito si unirono a lui altri giovani e il 25 gennaio 1889, il vescovo benedisse l’iniziativa, la comunità si chiamò “Fratelli di Nostra Signora della Misericordia”.
Dal maggio 1840 padre Victor Scheppers divenne Presidente dei Cappellani delle prigioni del Belgio; l’attività dei Fratelli divenne presto nota e richiesta dappertutto; nel 1841 su richiesta del ministero di Giustizia, fu loro affidata l’assistenza spirituale del carcere di Vilvoorde e nel 1843 quella delle carceri militari di Alost, dove i religiosi rimasero per 16 anni fino al 1859, quando vennero chiuse.
Ma non solo le carceri furono oggetto della loro opera misericordiosa, aprirono un ospizio per anziani ad Oliveten nel 1849, una scuola elementare nel 1845, il pensionato di S. Vincenzo de’Paoli (Istituto Scheppers) nel.1851, il pensionato S. Vittore venne fondato nel 1861.
Padre Victor Scheppers fondò il 1° agosto 1852, l’Opera delle Chiese povere e l’Adorazione perpetua, e l’8 settembre 1854, fondò la Congregazione delle “Sorelle di Nostra Signora della Misericordia”, dedite all’insegnamento e alle opere di assistenza; infine il 17 settembre 1851 istituì a Mechelen la Conferenza di San Vincenzo de’ Paoli.
Avendo sentito parlare dei Fratelli della Misericordia, papa Pio IX nel 1854, chiese la loro presenza per riformare il sistema carcerario dello Stato Pontificio; padre Scheppers inviò a Roma 5 Fratelli a lavorare nel riformatorio di Santa Balbina, poi negli anni successivi la Congregazione si interessò delle carceri in S. Michele, di una scuola in Piazza Pia, del ricovero dei vecchi in S. Cosimato, dell’ospedale di S. Maria della Pietà, della scuola agraria Vigna Pia, dell’orfanotrofio di S. Maria degli Angeli, ecc.
Nel 1855, su invito del cardinale Wiseman, i Fratelli raggiunsero Londra, impegnati in altre opere di carità; nel 1856 e nel 1870, padre Scheppers ricevé da papa Pio IX delle cariche onorifiche pontificie; il re del Belgio, il 28 aprile 1872 lo nominò “Cavaliere dell’Ordine di Leopoldo”.
Morì nella natia Mechelen (Malines), il 7 marzo 1877; questo poco noto sacerdote belga, insegnò con le sue scelte, che nessun gesto di solidarietà, anche il più piccolo, cade nel vuoto e con la solidarietà è possibile recuperare un contatto immediato e fecondo con le sofferenze e le speranze del tempo a cui apparteniamo.
Il suo motto era: “L’onore a Dio; a me la fatica; l’utilità al prossimo”. Il 16 novembre 1872 la Santa Sede concesse l’approvazione definitiva, erigendo i Fratelli in Congregazione laicale; essi si diffusero in varie parti del mondo, in Canada, Belgio, Inghilterra, Italia, Burundi e Ruanda.
Nel 1949 un piccolo gruppo di Fratelli, ricevette l’ordinazione sacerdotale su concessione della Santa Sede, pur rimanendo intatto lo spirito laicale dell’Istituzione.
Per la beatificazione di padre Victor Scheppers si tennero i processi informativi a Mechelen nel 1928-29; la causa fu introdotta il 19 dicembre 1963; il 16 marzo 1987 si è avuto il decreto sulle virtù e il titolo di ‘venerabile’.


Autore:
Antonio Borrelli

______________________________
Aggiunto/modificato il 2005-10-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati