Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > Santi Marcellino, Mannea e compagni Condividi su Facebook Twitter

Santi Marcellino, Mannea e compagni Sposi e martiri

27 agosto

† Costanza, Romania, IV secolo

Martirologio Romano: A Costanza in Scizia, nell’odierna Romania, santi martiri Marcellino, tribuno, e Mannea, coniugi, e Giovanni, loro figlio, Serapione, chierico, e Pietro, soldato.


Il gruppo di cinque santi martiri festeggiato in data odierna è capeggiato dai coniugi Marcellino e Mannea, che patirono il supplizio con il figlio Giovanni, il sacerdote Serapione ed il soldato Pietro presso l’antica Tomi in Mesia, odierna Costanza in Romania, sulle rive del Mar Nero. Questa è la versione accreditata dall’ultima versione del Martyrolgium Romanum che li commemora appunto al 27 agosto.
Antiche fonti agiografiche vogliono che ben diciassette membri della comunità cristiana, probabilmente della città di Ossirinco, vennero denunciati al governatore dei tebaidi egiziani, essendosi opposti al decreto imperiale che imponeva loro di sacrificare agli idoli.
I cristiani oggetto di denuncia furono il tribuno Marcellino, sua moglie Mannea e due loro figli, un vescovo e tre chierici, un soldato, sette altri laici ed una donna. Tutti furono condotti in catene dinnanzi al governatore a Tomi. Questi tentò di persuaderli ad obbedire alla legge, ma al loro rifiuto vennero condannati ad essere gettati in pasto alle fiere nell’arena. Il governatore tentò un ultima volta di salvare loro la vita domandando: “Non vi vergognate di onorare un uomo messo a morte e seppellito centinaia di anni fa per ordine di Ponzio Pilato?”. Questa provocazione non ebbe però alcun effetto sui condannati.
Secondo l’autore dei loro Atti il vescovo, Melezio, pronunziò una professione di fede nella divinità di Gesù Cristo, chiaramente ispirata alle definizioni dogmatiche emanate dal concilio di Nicea del 325. Infine gli intrepidi cristiani vennero decapitati perché, come vuole la leggenda, quando le fiere vennero liberate non li vollero toccare ed anche il fuoco non riuscì a bruciarli.
Marcellino e Mannea non sono che una della miriade di coppie di sposi che nella storia dell’umanità hanno scalato le vette della santità, anche se spesso si tratta di casi poco noti al grande pubblico.


Autore:
Fabio Arduino

_____________________
Aggiunto il 2006-04-24

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati