Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servi di Dio Aristides Calvani Silvia e Adela Rina Abbo Fontana Condividi su Facebook Twitter

Servi di Dio Aristides Calvani Silvia e Adela Rina Abbo Fontana Sposi

.

PuertoEspaña,Venezuela, 19 gennaio 1918 – Foresta di Petén,Guatemala, 18 gennaio 1986
Cúcuta, Venezuela, 2 dicembre 1919 – Petén, 18 gennaio 1986

I coniugi venezuelani Aristides Calvani Silvia ed Adela Rina Abbo Fontana vissero entrambi coerentemente il Vangelo, a servizio del prossimo, ispirandosi alla dottrina sociale della Chiesa, lottando per la giustizia e la pace in America latina. Entrambi furono responsabili di Azione Cattolica sin dalla giovinezza. Aristide fondò la Gioventù Cattolica del Venezuela, di cui fu vicepresidente nazionale dal 1943 al 1947. Fu inoltre consulente giuridico del Movimento Sindacale Cristiano nel 1951 e fondò con l’amata Adelita il Movimento Familiare Cristiano. Docente di Servizio Sociale, fondò anche la Scuola di Scienze Sociali dell’Università Cattolica. Assai impegnati in politica, ricoprirono anche incarichi di alta responsabilità: Aristide quale Ministri degli Esteri, mentre Adelita fu sindaco di Caracas. Fedeli laici proprio di tale arcidiocesi, la loro causa di beatificazione è promossa dall’associazione “Viudas de Naím”.


ARISTIDE CALVANI

Nacque a Puerto Espana (Venezuela) il 19 gen. 1918. Laureatosi in scienze politiche presso l'Università Centrale del Venezuela, iniziò ad insegnare nella Scuola Cattolica del Servizio Sociale, dove conobbe Adele Rina Abbo Fontana, con la quale si unì in matrimonio nel 1949. Dalla loro unione nacquero sette figli.
Fu professore universitario, membro della gioventù cattolica e fondatore del Movimento Familiare Cristiano. Diede impulso e fondò numerose organizzazioni sindacali e, come membro del parlamento, promosse la discussione e l'analisi di progetti di legge riguardanti i lavoratori e la famiglia.
Nel 1969 fu nominato Ministro delle relazioni estere. Accettò l'incarico confidando nell'aiuto della divina Provvidenza e lo espletò con spirito di servizio, ricevendo diversi riconoscimenti.
Il servo di Dio, assieme alla moglie e a due dei figli, morì in un tragico incidente aereo il 18 gen. 1986.
Il 16 giu. 1999 la Congregazione delle Cause dei Santi ha concesso all'arcivescovo di Caracas il nulla osta per iniziare la sua causa di beatificazione, nonché quella della moglie.


ADELE RINA ABBO FONTANA

Nacque a Cùcuta (Colombia) il 2 dic. 1919 da Tito e Adele Fontana, dai quali ricevette una solida formazione umana e cristiana. Le agiate condizioni della famiglia le permisero di compiere gli studi primari e secondari, prima in Italia (a Genova) e poi in Francia e in Inghilterra, dove apprese il francese e l'inglese. L'attenzione per il sociale e la sollecitudine per gli altri la portarono a Caracas, dove frequentò la Scuola Cattolica del Servizio Sociale. Qui conobbe il suo futuro sposo. Conseguito il titolo di assistente sociale, si trasferì a New York per completare gli studi. Già fidanzata con Aristide Calvani, di questo periodo si conservano alcune lettere in cui esprime il proposito di voler costruire una famiglia santa. Si sposò nel 1949 e preferì un tenore di vita povero, quello che lo sposo poteva offrirle, rinunciando alla bella casa che i suoi genitori volevano donarle. Solo in seguito, quando la famiglia venne allietata dall'arrivo di sette figli, si costruirono, con sacrifici, un'abitazione adeguata. Nel 1969 il marito venne nominato Ministro delle relazioni con l'estero e Adele responsabile del Segretariato per la promozione popolare: entrambi poterono così realizzare il sogno di dedicarsi alle classi popolari e agli emarginati.
La serva di Dio svolse in modo esemplare la missione di sposa e di madre, senza trascurare l'impegno nel sociale. Donna di fede profonda e lavoratrice instancabile, svolse con discrezione ed efficacia una intensa attività caritativa. Personalmente, condusse uno stile di vita austero, nonostante le sue possibilità economiche. Di carattere forte, fu, ad un tempo, persona umile e pronta nel riconoscere gli errori, nel chiedere perdono e nell'apprezzare il valore dei suoi collaboratori. La serva di Dio, assieme al marito e a due dei suoi figli, morì in un tragico incidente aereo il 18 gen. 1986. La Congregazione delle Cause dei Santi, il 16 giu. 1999 ha concesso il nulla osta all'arcivescovo di Caracas per iniziare la sua causa di beatificazione, nonché quella del marito.


Autore:
Alessandro Federici


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2008-11-03

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati