Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione A > Sant’ Anatolio Condividi su Facebook Twitter

Sant’ Anatolio Patriarca di Costantinopoli

3 luglio

† Costantinopoli, 3 luglio 458

Sant’Anatolio, patriarca di Costantinopoli, professò con fermezza la vera fede nelle due nature di Cristo come espresso nel volume a Flaviano dal papa San Leone Magno e si preoccupò che fosse professata anche nel concilio di Calcedonia. Rimasero comunque dei dubbi circa la sua accettazione della consacrazione episcopale da parte di un vescovo monofisita.

Etimologia: Anatolio =

Martirologio Romano: A Costantinopoli, sant’Anatolio, vescovo, che professò la retta fede nelle due nature di Cristo espressa dal papa san Leone Magno nella lettera a Flaviano e si adoperò per farla ribadire nel Concilio di Calcedonia.


Sant’Anatolio, nativo di Alessandria d’Egitto, fece la sua prima comparsa nella scena ecclesiale in occasione del concilio di Efeso del 431, quale fermo oppositore dei nestoriani, sostenitori dell’esistenza di due distinte persone in Cristo. Prima di tale rilevante avvenimento, Anatolio era stato inviato da San Cirillo di Alessandria quale suo rappresentante presso la corte di Costantinopoli, fattore che contribuisce a chiarire le circostanze della sua elezione al soglio patriarcale della capitale dell’impero. Succedette così al patriarca San Flaviano, morto a causa delle ferite subite durante il concilio conosciuto come “Latrocinio” di Efeso del 449. Anatolio ricevette la consacrazione episcopale da Dioscoro di Alessandria, vescovo monofisita: ciò, unitamente alle modalità della sua nomina, fece dubitare non pochi osservatori della sua ortodossia. Il papa San Leone Magno mandò allora dei nunzi per cercare di scoprire se questi dubbi fossero fondati ed Anatolio convocò un sinodo che ratificò formalmente il cosiddetto “Tomo di Leone”, corposa lettera in cui il romano pontefice aveva definito chiaramente la retta dottrina dell’Incarnazione, con uno speciale riferimento alle due nature di Cristo. Il patriarca la fece poi inoltre ricopiare per farne recapitare le copie ai suoi vescovi metropolitani. Leone ebbe tuttavia ancora delle riserve sul suo conto, in quanto aveva comunque accettato la consacrazione da parte di un eretico, ma infine accettò di riconoscerlo “più per pietà che per giustizia”.
Anatolio ricoprì un ruolo importante nel concilio di Calcedonia del 451, in cui si ridefinì la fede secondo gli insegnamenti di San Leone e Dioscoro venne deposto. Nonostante l’opposizione dei nunzi papali, il concilio dichiarò inoltre che la sede episcopale di Costantinopoli era seconda per importanza solo a Roma e conseguentemente il suo vescovo avrebbe dovuto avere altrettanta importanza quale patriarca. Leone rifiutò questo decreto, considerando l’anzianità che potevano vantare le sedi di Alessandria ed Antiochia ed in risposta ad Anatolio, che personalmente gli aveva scritto per perorare la sua causa, replicò: “Un cattolico, specialmente se è un sacerdote del Signore, non dovrebbe essere corrotto dall’ambizione più di quanto sia coinvolto nell’errore”. In patriarca infine morì il 3 luglio 458.
Nulla di certo si sa purtroppo circa la vita privata di questo controverso personaggio, venerato come santo nonostante la sua carriera pubblica piuttosto equivoca. Il Baronio, nella sua prima redazione del Martirologio Romano del XVI secolo, non esitò a condannarlo “per il modo in cui ricevette l’incarico di governare la sede, per ambizione, per complicità con gli eretici, e anche per altri motivi”. I bollandisti prosciolsero invece Sant’Anatolio, che infatti ancora oggi compare nell’ultima edizione del Martyrologium Romanum nell’anniversario della sua nascita al cielo, oltre ad essere naturalmente oggetto di una forte venerazione nella Chiesa orientale.


Autore:
Fabio Arduino

______________________________
Aggiunto/modificato il 2006-05-26

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati