Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione P > Beato Placido Garcia Gilabert Condividi su Facebook Twitter

Beato Placido Garcia Gilabert Sacerdote e martire

16 agosto

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Benitachell, Spagna, 1 gennaio 1895 – La Plana, Spagna, 16 agosto 1936

Martirologio Romano: A Denia nel territorio di Alicante sempre in Spagna, beato Placido García Gilabert, religioso dell’Ordine dei Frati Minori e martire, che affrontò l’insigne combattimento per Cristo.


Placido Garcia Gilabert nacque il 1° gennaio 1895 a Benitachell, nella provincia spagnola di Alicante ed in territorio della diocesi di Valencia. Ricevette il battesimo il giorno seguente con il nome di Miguel. La sua famiglia, profondamente cristiana, godeva di grande stima tra i conoscenti. In tale ambiente favorevole Miguel imparò ad amare e servire il Signore.
Frequentò gli studi primari, distinguendosi fra tutti i suoi compagni di classe per le sue innate doti intellettuali e per il suo carattere mite. Fu sempre il primo della classe. All’età di soli dodici anni entrò nel seminario minore francescano di Benisa, sempre nei pressi di Alicante, dove frequentò i corsi con profitto non indifferente.
Vestì dunque l’abito francescano il 3 ottobre 1910, assumendo il nome religioso di Placido, emise poi la professione semplice il 24 ottobre 1911 ed infine la professione solenne il 10 novembre 1914. Frequentò gli studi filosofici e teologici nello Studentato Francescano della provincia di Valencia e fu ordinato sacerdote il 21 settembre 1918. Viste le sue notevoli capacità intellettuali e l’attitudine all’insegnamento, fu inviato a Roma, ove nel 1933 conseguì il Lettorato Generale presso la Facoltà di Diritto dell’Antonianum con la qualifica “Summa cum laude”.
Rientrato poi in Spagna, insegnò teologia nello Studentato Francescano di Onteniente, vicino a Valencia. Di questa casa fu anche Guardiano, cioè Superiore, nonchè Rettore del Collegio. Da vero seguace del poverello di Assisi, fu sempre generoso, umile, caritatevole, prudente, paziente e dotato di spirito di sacrificio. Allo scoppio della guerra civile, fu costretto dagli eventi politici a cercare rifugio presso i suoi familiari a Benitachell. Qui il 15 agosto 1936 fu arrestato dai repubblicani ed ucciso all’alba del giorno seguente in località “La Plana”, tra Jávea e Denia.
Ai familiari, che lo invitavano a deporre l’abito religioso per potersi nascondere più facilmente, rispose fermamente: “Cosa mi può capitare? Che mi tolgano la vita? Io la dono con gioia!”. I suoi resti mortali trovarono sepoltura nel cimitero di Benitachell, ove rimasero sino ai 1967, quando furono trasferiti nella chiesa parrocchiale del paese natio.
Placido Garcia Gilabert e tre suoi confratelli appartenenti all’Ordine dei Frati Minori furono beatificati l’11 marzo 2001 da Papa Giovanni Paolo II con un gruppo composto complessivamente di ben 233 martiri della medesima persecuzione.


Autore:
Fabio Ardino

______________________________
Aggiunto/modificato il 2006-10-26

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati