Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione E > Beati Elia Giuliano Torrido Sanchez e Bertrando Francesco Lahoz Moliner Condividi su Facebook Twitter

Beati Elia Giuliano Torrido Sanchez e Bertrando Francesco Lahoz Moliner Religiosi e martiri

22 novembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

† Picadero de Paterna, Spagna, 22 novembre 1936

Martirologio Romano: Nella città di Paterna nel territorio di Valencia in Spagna, beati Elia (Giuliano) Torrijo Sánchez e Bertrando (Francesco) Lahoz Moliner, religiosi dell’Istituto dei Frati delle Scuole Cristiane e martiri, che, avendo Cristo come modello, meritarono di conseguire durante la persecuzione religiosa il premio eterno promesso a chi ha perseverato nella fede.


Bertran Francisco (Francisco Lahoz Moliner)
Campos, Spagna, 15 ottobre 1912 - Picadero de Paterna, Spagna, 22 novembre 1936

Francisco Lahoz Moliner nacque a Campos, nei pressi di Teruel in Spagna, il 15 ottobre del 1912. Fu battezzato il giorno seguente. Desideroso di divenire Fratello Lasalliano, entrò nell’Aspirantato di Cambrils il 10 agosto del 1925, proveniente da quello di Monreal del Campo. Ricevette l'abito il 2 febbraio del 1929. Divenne prima professore all’Aspirantato, dove si occupò degli alunni più bisognosi di apprendimento, poi fu addetto alla catechesi dei Novizi. Caratterialmente fermo ed austero, era un instancabile lavoratore.
Allo scoppio della guerra civile spagnola, nel settembre 1936 venne incaricato con Fratel Elias Julian di accompagnare a casa alcuni novizi di Valencia e Aragòn. Purtroppo fu arrestato, messo in cella di isolamento, e poi giustiziato nel campo militare di Benimamet. Fratel Bertran Francisco aveva solo ventiquattro anni. Fu sepolto in una fossa comune del cimitero di Valencia.

PREGHIERA
Signore che trasformasti il nostro Fratello Bertrando Francesco
in un legno ardente che si consumò a beneficio dei più bisognosi
e che contagiò quanti lo incontrarono nella sua missione educatrice,
fa’ che i giovani d’oggi
capiscano che rifiutando la superficialità e vivendo una profonda vita interiore
avranno da Te tutta la forza per realizzare grandi cose al servizio degli altri.
Scoprendoti, saranno capaci di comunicarti anche agli altri. Così sia.


Elias Julian (Julian Torrijo Sanchez)
Torrijo del Campo, Spagna, 17 novembre 1900 - Picadero de Paterna, Spagna, 22 novembre 1936

Julian Torrijo Sanchez nacque a Torrijo del Campo, nei pressi di Teruel in Spagna, il 17 novembre 1900. Fu battezzato il giorno seguente. Desideroso di divenire Fratello Lasalliano, entrò nell’Aspirantato di Cambrils il 13 novembre 1916. Ricevette l’abito l’11 febbraio del 1917 ad Hostalets de Llers ed assunse il nome religioso di Elias Julian. Cominciò il suo apostolato con i bambini di Santa Coloma Farnés nel 1920. Cambrils, Manlleu, San Hipolito de Voltrega, Condal, e la scuola Nostra Signora del Carmelo a Barcellona furono in seguito suoi campi di apostolato. A causa di una malattia, dovette tornare a Cambrils.
Qui fu sorpreso dalla persecuzione religiosa scoppiata con la guerra civile. Insieme a Fratel Bertran Francisco, fu incaricato di accompagnare un gruppo di novizi e scolastici aragonesi alle loro famiglie, però prima di giungere a destinazione vennero intercettati dai miliziani. Identificati come religiosi furono incarcerati ed uccisi il 22 novembre 1936. Fratel Elia aveva trentacinque anni.

PREGHIERA
Signore Gesù che chiami chi vuoi,
chiama anche noi a lavorare per Te e per i nostri fratelli.
Aiutaci a superare i problemi e le paure, come fece il nostro Fratel Elia.
E se chiami qualcuno di noi per servire gli altri,
che il tuo amore alimenti la sua vocazione e la faccia perseverare fino alla fine.
Facci realizzare i nostri sogni generosi
senza lasciarci contaminare dal consumismo e dalle brutture della società. Così sia.


Questi due religiosi e tre altri loro confratelli appartenenti alla Congregazione dei Fratelli delle Scuole Cristiane furono beatificati l’11 marzo 2001 da Papa Giovanni Paolo II con un gruppo composto complessivamente di ben 233 martiri della medesima persecuzione.


Autore:
Fabio Arduino

_____________________
Aggiunto il 2006-10-28

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati