Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione G > Beati Guglielmo Lacey e Riccardo Kirkman Condividi su Facebook Twitter

Beati Guglielmo Lacey e Riccardo Kirkman Sacerdoti e martiri

22 agosto

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

† York, Inghilterra, 22 agosto 1582

Martirologio Romano: Nello stesso luogo, sotto la medesima regina, beati Guglielmo Lacey e Riccardo Kirkman, sacerdoti e martiri, che, condannati a morte per essere entrati da sacerdoti in Inghilterra, furono condotti al patibolo.


BEATO RICCARDO KIRKMAN

Appartenente ad un'ottima famiglia dello Yorkshire, il K. nacque ad Addingham, nel West Riding, a pochi chilometri da Skipton. Terminati gli studi, decise di dedicarsi all'assistenza spirituale dei suoi perseguitati correligionari, per cui si recò nel 1577 in Francia allo scopo di prepararsi al sacerdozio nel Collegio inglese di Douai.
A Reims, dove il seminario si era dovuto trasferire poco dopo, il K. ricevette la sacra ordinazione nella primavera del 1579, e da lì parti, il 3 ag. successivo, per la missione inglese, insieme con alcuni altri sacerdoti (cf. The first and second diaries of the English College, Douay, ed. Th. F. Knox, Londra 1878, p. 154). Appena rientrato in patria, fondò, unitamente a Roberto Dymoke, un ritiro a Scrivelsby Hall nella contea di Lincoln, che dovette però ben presto lasciare per andarsi a rifugiare nel Northumberland, in seguito all'arresto del Dymoke (m. 1580).
Non molto tempo tuttavia durò l'attività missionaria del K., perché 1*8 ag. 1582, mentre viaggiava per lo Yorkshire, venne arrestato nelle vicinanze di Wakefield e condotto subito davanti al giudice Francis Wortley, uno dei più spietati persecutori dei ricusanti. Denunziata la sua qualità di sacerdote cattolico, fu rinchiuso nel castello di York, venendo quindi processato dopo qualche giorno sotto l'accusa di alto tradimento, in quanto era prete di Douai e svolgeva attività missionaria. Quando udì la sua condanna a morte, si dichiarò indegno dell'onore del martirio, che subì nondimeno il 22 ag. 1582, venendo impiccato in località Knavesmire, poco fuori la città di York, senza che gli fosse permesso di parlare alla folla, come vivamente desiderava.
Innalzato da Leone XIII all'onore degli altari, il 29 die. 1886, il beato viene commemorato il 22 agosto.


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

_____________________
Aggiunto il 2008-11-01

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati