Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Venerabili > Venerabile Egidio Giovanni Battista Laurent Condividi su Facebook Twitter

Venerabile Egidio Giovanni Battista Laurent Religioso

.

Montjovet, Aosta, 12 settembre 1884 - Verrès, Aosta, 30 dicembre 1941

Giovanni Battista Laurent, religioso professo dei Canonici Regolari Lateranensi col nome di Egidio, fu dichiarato “venerabile” il 14 maggio 1991 dal papa Giovanni Paolo II. La sua causa di canonizzazione è promossa dalla Prevostura di Saint-Gilles di Verrès (Ao).

Etimologia: Alfano = da Alfeo, bianchiccio, nome medioevale


Nacque a Chambis di Montjovet, nella diocesi di Aosta il 12 sett. 1884 da Francesco e Challan-cin M. Melania la cui vita coniugale fu allietata da dodici figli. Al battesimo gli fu imposto il nome di Giovanni Battista. La sua famiglia, poverissima, fu ricca di fede e di dignità cristiana. Fin da bambino fu di una grande bontà e di una pazienza infinita. Costretto prestissimo a lasciare la scuola per aiutare il padre nei lavori dei campi, frequentò, in seguito, le lezioni serali, tenute dal suo parroco, dove imparò anche il canto sacro. A 17 anni prese ad emigrare per aiutare la famiglia. Come operaio, lavorò nel Vallese (Svizzera), in Francia, in Germania e infine in Belgio. Dovunque, visse intensamente la sua vita cristiana, superando non raramente grandi difficoltà. Nell'autunno del 1909 un grave incidente occorso al padre, lo costrìnse a ritornare in Valle d'Aosta. Fu quindi assunto nella ferriera di Verrès, dove rifulse la sua fede franca e coraggiosa e la sua grande carità. Volendo consacrarsi totalmente al Signore, chiese di essere ricevuto nella Congregazione dei Canonici Regolari Lateranensi, in qualità di fratello laico, nella prevostura di S. Egidio di Verrès (Aosta) e il 3 genn. 1912 venne ricevuto tra gli aspiranti conversi. Ma il 10 lug. 1916 fu chiamato alle armi e venne assegnato al IV Reggimento Alpini, Battaglione Aosta, e inviato in zona di combattimento sul Pasubio, dove fu adibito al servizio di sorveglianza. Sopportò virtuosamente la vita estenuante, i perìcoli, la fame, la malattia, divenendo per i suoi compagni un esempio di incoraggiamento e di conforto. Il 28 dic. 1918 venne congedato e, senza indugio, fece ritorno alla sua prevostura. Nel 1920 ricevette l'abito dei fratelli conversi iniziando cosi il noviziato, assumendo il nome di Egidio. Per amore di Cristo, sarà semplice servitore dei ministri di Dio e della prevostura. Carattere fortemente emotivo, estremamente sensibile, tra il passionale e il collerico, seppe sempre dominarsi e vincersi, dimostrando un equilibrio forte e sereno senza cedimenti, e una dolcezza insospettabile. Il 24 giu. 1921, pronunciò i voti religiosi. Il 2 giu. 1927 emise la professione solenne. La SS. Eucarestia e il culto divino furono la sorgente e la forza della sua vita. Umilissimo, si consumò, con straordinaria carità, nel servìzio dei confratelli sacerdoti, verso i qualinutrì un'autentica devozione. Morì il 30 dic. 1941 stroncato da una polmonite, offrendo la sua vita perché cessassero gli orrori della guerra.

 

Il processo apostolico sulla eroicità delle virtù è stato aperto il 9 dic. 1971; fermatosi per la morte del postulatore, d. Idamo Scatena, è stato ora ripreso secondo le nuove norme, ed è ormai pronta anche l'Informatio per la Positio super virtutibus.


Autore:
Giacomo Saladino


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2008-11-30

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati