Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Raffaele da Mestre (Ferruccio Armando Spallanzani) Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Raffaele da Mestre (Ferruccio Armando Spallanzani) Sacerdote cappuccino

.

Mestre, Venezia, 15 marzo 1922 - Puianello, Modena, 5 dicembre 1972


Nato a Mestre il 15 marzo 1922 da Noè e Bergamini Argia, genitori di origine modenese, il 20 giugno dello stesso anno fu battezzato nella Chiesa parrocchiale di S. Lorenzo. Il 5 ottobre 1938 entra nel Noviziato dei Cappuccini a Fidenza (PR) col nome di Raffaele “medicina di Dio”. Il 15 ottobre 1939 emette la Professione temporanea e il 4 giugno 1943 i Voti Solenni, dirà “Signore, sono tuo... non so quello che posso dare: do tutto me stesso”. Il 22 dicembre 1945 fu ordinato sacerdote da mons. Cesare Boccoleri nella cripta del Duomo di Modena. Una vecchia signora gli dice. “Padre, benedica me e con me tutti coloro che hanno bisogno di un sacerdote che sia di tutti”.
Il 31 maggio 1948, al termine della prima fase della Peregrinatio Mariae nella diocesi di Reggio Emilia, cade dalla macchina che serviva a portare la Madonna Pellegrina, battendo con la schiena e le gambe. Ha inizio il suo calvario. Dal giugno 1949 all’agosto del 1964 passa da un ospedale all’altro, subisce ben sette interventi operatori senza trascurare la attività apostolica.
Gli otto anni seguenti sono un crescendo di attività sacerdotale assieme al lento declino delle forze. Catechesi e incontri, dai fanciulli alle persone di tutte le età. Sacerdoti, religiosi e religiose lo cercavano per la confessione e direzione spirituale. La sua particolare dedizione è per i giovani, i fidanzati, gli sposati ecc.. e in particolare per i giovani cappuccini in formazione. Davanti alla sua stanzetta al Santuario B. Vergine della Salute a Puianello ogni giorno un flusso continuo di persone. La sua spiritualità, caratterizzata da un grande amore alla Vergine Maria, ha percorso le strade della maturità umana e ne è stato maestro attraverso gli scritti, le pubblicazioni e le numerose registrazioni. Il suo zelo missionario lo ha visto anche promotore, animatore e sostenitore delVillaggio Ghirlandina in Centrafrica.
Essendosi sempre più diffusa la fama di santità del Servo di Dio, dopo avere a lungo riflettuto, raccogliendo l’invito e la sollecitazione dei numerosi devoti, ascoltato il parere di persone esperte, accolte le istanze a me rivolte dalla Provincia dei Frati Minori Cappuccini dell’Emilia Romagna, ottenuto l’assenso dei confratelli della Conferenza Episcopale Regionale e ilNulla Osta della S. Congregazione delle Cause dei Santi, si è deciso di dare inizio al Processo Canonico di Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio P. Raffaele da Mestre.
Pertanto i fedeli che lo hanno conosciuto sono invitati a comunicare direttamente o a far pervenire al Tribunale Diocesano tutte quelle notizie dalle quali si possano in qualche modo arguire elementi favorevoli o contrari alla fama di santità del Servo di Dio. Dovendosi inoltre raccogliere, a norma delle disposizioni legali, tutti gli scritti che riguardino e che abbiano come autore il Servo di Dio, tramite un editto pubblicato nelle chiese parrocchiali è stato ordinato a quanti ne fossero in possesso, di far avere al Tribunale qualsiasi scritto che abbia come autore il Servo di Dio, qualora non sia già stato consegnato alla Postulazione della Causa. Ricordiamo che col nome discritti non s’intendono soltanto le opere stampate, che peraltro sono già state raccolte, ma anche i manoscritti, i diari, le lettere ed ogni altra scrittura privata del Servo di Dio. Coloro che gradissero conservarne gli originali, potranno presentarne copia debitamente autenticata.


PREGHIERA PER LA BEATIFICAZIONE

O Dio, Padre di infinita misericordia,
tu donasti al tuo servo padre Raffaele da Mestre
una totale e serena adesione filiale al tuo santo volere,
anche nelle sue molteplici e gravi infermità.
Tu lo rendesti ardente apostolo di Maria
e instancabile dispensatore dei tuoi doni di bontà,
di speranza e di perdono
ai fratelli afflitti, dubbiosi e lontani.
Degnati di glorificarlo anche qui in terra
concedendoci, per sua intercessione,
la grazia che umilmente ti chiediamo...
Per Cristo nostro Signore. Amen.
Tre Gloria in onore della SS. Trinità.
+ mons. Benito Cocchi, vescovo


Per maggiori informazioni:
Convento Cappuccini, Via C. Plessi, 261, 41058 Vignola (MO)
Santuario di Puianello, Via del Santuario, 9, 41014 Castelvetro (MO)


Fonte:
www.webdiocesi.chiesacattolica.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2008-06-23

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati