Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Testimoni > Maria Rachele Novelli Condividi su Facebook Twitter

Maria Rachele Novelli Laica

Testimoni

8 maggio del 1952 - 9 maggio 1997


Maria Rachele Novelli nasce l’8 maggio del 1952. Sposata con Renato e mamma di Raffaella e Roberta, lavora per anni come ragioniera. Cresciuta nella fede cristiana, dopo un periodo di “alti e bassi” ha ritrovato un suo percorso di apertura a Dio, vivendo una storia di ripetuti “si”: sì all’impegno, sì alla carità, sì alla sofferenza cristianamente e serenamente vissuta, anche quando la notizia della malattia precipita su di lei e su tutta la sua famiglia.
Conosce l’AC grazie alle figlie, “acierrine doc” presso la parrocchia di Regina Pacis di Rieti. Così inizia anche la sua storia da instancabile educatrice: ecco le giornate intere passate nella sua casa trasformata in centrale operativa fra striscioni, castelli di cartone e bandiere, quando i mitici campiscuola dell’ACR di Villa S.Anatolia in Castel di Tora si avvicinavano e tutto doveva essere pronto; e poi le feste, gli incontri, le manifestazioni diocesane che la vedevano all’opera anche quando non toccava direttamente a lei lavorare. Tante le ore trascorse in parrocchia, fra gli accierrini del suo gruppo, per organizzare le attività, l’animazione delle liturgie, le lunghe prove di canto con il coro…
La totale dedizione verso i più piccoli vede Rachele impegnata oltre alle iniziative annuali dell’Acr, anche nel volontariato per la lotta alla leucemia infantile e nell’organizzazione della annuale festa della Scuola Cattolica a Rieti.
Ormai giunta alla fase ultima della sua vita e finché le forze glielo hanno permesso, è stata presente e attiva, dando al tempo un’importanza unica, proprio lei che di tempo ormai ne aveva ben poco… Negli ultimi giorni, il suo più grande dispiacere è stato quello di non poter prendere parte alla festa della Maratona di Primavera che vede coinvolti, su sua proposta, i ragazzi dell’ACR assieme alle Scuole Cattoliche della città.
Il 9 maggio 1997 si conclude, circondata da familiari, dall’Assistente Unitario di AC e da alcuni giovani educatori dell’ACR, provati, ma sereni, la bellissima storia terrena di Rachele. La stessa gioia che ha caratterizzato la sua vita è stata presente anche durante la liturgia con la quale una folla innumerevole di persone, per lo più giovani e bambini, hanno pregato per lei affidandola al Padre. Ancora una volta Rachele ha voluto mostrare l’attaccamento ai ragazzi della “sua “ Azione Cattolica, chiedendo di devolvere ogni pegno di solidarietà in suo suffragio proprio a quei ragazzi, affinché nessun motivo di carattere economico potesse privare nemmeno un solo bambino della possibilità di vivere l’indimenticabile esperienza dei campi estivi.
Anche oggi, a distanza di anni, Rachele continua ad essere segno vivo nella nostra memoria, soprattutto con il sorriso, con l’entusiasmo e per l’accettazione serena della verità della sua condizione, che ha fatto di lei mamma di tanti ragazzi e di tanti educatori e luminoso esempio di apostolato laicale.


Fonte:
www.azionecattolica.it

______________________________
Aggiunto/modificato il 2010-07-26

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati