Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Riccardo Friedl Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Riccardo Friedl Sacerdote gesuita

.

Split, Croazia, 16 settembre 1847- Firenze, 27 febbraio 1917


Di padre austriaco, funzionario di governo, e madre slovena, Riccardo nacque a Split, in Croazia, il 16 settembre 1847. Studiò nel collegio di Dubrovnik e, diciannovenne, attratto dall'attività dei Gesuiti nelle missioni popolari, decise di divenire uno di loro. Davanti all’immagine di Maria Divinae Gratiae promise di ossevare scrupolosamente titte le regole dell’Ordine. Studiò filosofia a Feldkirch e ad Appiano (nel Tirolo) e magistero a Padova e a Bressanone, poi teologia a Laval. Professò a Paray le Monial. Nel 1880 fu soppressa la Compagnia di Gesù in Francia. Padre Riccardo andò prima in Spagna, quindi in Croazia dove insegnò nel seminario minore di Zadar (1887). Si diede ad un intenso apostolato, nutrendo il desiderio di andare in missione in India dove i Gesuiti avevano aperto una casa a Mangalore nel 1878. Non partì, ma svolse un intenso ministero in varie case europeee. Fu maestro dei novizi a Portorè (Croazia) e Soresina, in seguito superiore della provincia veneta tra il 1896 e il 1899, quindi a Torino fino al 1903, poi maestro dei novizi e rettore ad Avigliana (1905), infine a Sartirana e Firenze. Fu ovunque amato. Umile, uomo di preghiera, ricercato direttore spirituale, sua costante croce furono le varie cariche affidategli di cui sentiva costantemente l’indegnità. Sue massime erano “La meditazione è la vita dell’anima”, “Siamo generosi con Dio: diamo senza contare”, “Fare la Divina Volontà è tutto”, “Croce è parola dura, Croce di Gesù è parola dolcissima”, “L’amore di Gesù si nutre di sacrifici”, “Vivere senza patire è vivere senza amare, e vivere senza amare è morire”.
Una ferita non adeguatamente curata che andò in cancrena causò la morte di padre Friedl a Firenze il 27 febbraio 1917 mentre l’Europa era travolta dalla Grande Guerra. Il suo corpo fu traslato nella chiesa dei gesuiti nel 1930, nel 1943 ne fu introdotta la causa di beatificazione.

PREGHIERA
O Gesù Redentore, che trovaste nel Padre Riccardo Friedl un servo fedele dell’amabile Vostra Croce, degnatevi di glorificarlo nel cospetto della Chiesa, affinchè noi, incoraggiati da questo segno del Divino vostro beneplacito, con più slancio imitiamo nella profonda umiltà, nella spontanea mortificazione, nell’ardente conformità ai Vostri divini voleri, nella tenera devozione alla Vostra Madre Santissima e allo stesso Vostro Cuore Divino. Amen.


Autore:
Daniele Bolognini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2011-10-17

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati