Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Giacchino di Regina Pacis (Leone Pietro Giacomo Ramognino) Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Giacchino di Regina Pacis (Leone Pietro Giacomo Ramognino) Carmelitano

.

Sassello, Savona, 12 febbraio 1890 - Varazze, Savona, 25 agosto 1985.


Leone Pietro Giacomo Ramognino nasce a Sassello il 12 febbraio 1890 e lo stesso giorno riceve il battesimo; la sua famiglia è modesta e laboriosa. Impara l’amore per il lavoro tanto da mettersi in proprio a fare il falegname, dopo aver aiutato sin da piccolo i genitori in diverse attività.
In armonia familiare è unito al fratello Giuseppe per il lavoro ed alla sorella Maria per il rispetto e laconsiderazione. La vita di famiglia ed il lavoro diventano la continuazione della preghiera.
Le avversità del periodo storico (l’influenza illuministica ed il sopraggiungere delle guerre) ne collaudano la fede, di cui è strenuo difensore. Al servizio del Signore manifesta una particolare predisposizione ascetica.
La partecipazione attiva ed intensa ad attività associative, confraternite e opere di mutuo soccorso sono indice di profonda attenzione ai bisogni della gente.
Porta avanti l’idea di erigere un santuario in onore di Maria Regina della pace, con l’approvazione del Vescovo Mons. Disma Marchese. La posa della prima pietra avviene il 15 agosto 1923ed il santuario sarà terminato il 7 ottobre 1924, arricchito di molti lavori in legno fatti dallo stesso fra Gioacchino. Del santuario gli viene poi affidata la custodia dal Vescovo di Acqui.
Nel 1950 diventa relatore del Bollettino “Ite ad Joseph” dei carmelitani per Sassello. Quindi, entrato nel convento al Deserto di Varazze come operaio, è dopo sei anni terziario regolare e ammesso alla professione solenne.
Profondamente umile, anche nella malattia esprime la volontà di non aver privilegi e di poter unire le proprie sofferenze a quelle del Signore. Di fra Gioacchino, uomo di preghiera, restano scritti del suo diario, messaggi in poesia, preghiere, inni e l’opera Ave Pax dedicata a Maria Regina della pace. Muore a Varazze il 25 agosto 1985.
Inculcati dai genitori spiccano in lui abnegazione e spirito di sacrificio nel servizio del Signore, scopo della sua vita.
Senza aver fatto studi particolari si rivela ottimo catechista e valido collaboratore con i sacerdoti della sua parrocchia e con il cappellano durante il servizio militare. In umiltà non si autopropone mai, attendendo sempre la chiamata per ogni incarico, soprattutto per quelli attinenti l’ambito religioso.
Interessato e attento, legge le note e gli scritti del Papa, riviste e quotidiani cattolici; segue i radiomessaggi e i programmi religiosi.
E’ caratteristica di fra Gioacchino santificarsi nel lavoro e nelle altre attività umane non perdendo mai di vista la dimensione ascetica della preghiera.
Mistici si possono definire i suoi sogni, non sempre immediatamente compresi, ma chiariti con gli avvenimenti successivi.
Con la sua vita anticipa i contenuti del decreto conciliare Apostolicam Actuositatem sull’apostolato dei laici. E’ attualissimo esempio di collaborazione tra laici e pastori, diventando modello antitetico all’individualismo ed al relativismo morale sia nell’impegno sociale che nel lavoro.
Restano di lui testimonianze tra i confratelli e gli amici, nonché nel libro della Cronaca del Deserto.
Parlano delle sue virtù i commilitoni superstiti della XVI Compagnia del 23° Reggimento di Artiglieria da campagna ed i vescovi, tra i quali il cardinale Anastasio Bellestrero, che lo hanno conosciuto ed apprezzato. Testimoniano la sua laboriosità i lavori nel santuario, le poesie e gli scritti. Esistono numerose foto, l’album di famiglia e otto audiocassette. Sono consultabili numerose testimonianze scritte e trentasette plichi di inchieste.
La salma di fra Gioacchino riposa nella cripta della chiesa del convento carmelitano del Deserto di Varazze.


Fonte:
Diocesi di Acqui Terme

______________________________
Aggiunto/modificato il 2013-07-21

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati