Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione J > Beato José Nadal Guiu Condividi su Facebook Twitter

Beato José Nadal Guiu Sacerdote e martire

12 agosto

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

Bell-lloc d’Urgell, Spagna, 25 luglio 1911 - Monzón, Spagna, 12 agosto 1936


Josep Nadal Guiu nacque il 25 luglio 1911 a Bell-lloc, Lleida, in Spagna. Fin da ragazzo, con il suo carattere dolce e gentile sentì di essere attratto dalla vocazione sacerdotale.
A soli undici anni entrò nel seminario di Lleida, dove divenne un esempio per tutti per la sua vita esemplare e la sua profonda pietà.
Desideroso di ambire alla perfezione cristiana e ad essere il tramite per la santificazione delle anime attraverso l'apostolato e lo spirito di sacrificio, amava il mondo del lavoro e desiderava ardentemente di imitare il Santo curato d’Ars .  
In seminario divenne l’organista e il direttore del coro. Iscrittosi alla Congregazione mariana, ne divenne il presidente.
Il suo amore per la Vergine Maria era simile a quello di un bambino per la propria madre: tenero, affettuoso e sacrificato.
Il giorno 15 giugno 1935 fu ordinato sacerdote dal vescovo mons. Salvi Huix Miralpeix e il giorno successivo, festa della Santissima Trinità, celebrò la sua prima messa nella sua città natale.
Divenuto sacerdote fu nominato Coadiutore della parrocchia di Santa María de Monzón dove fondò l'Azione Cattolica che diresse con zelo giovanile.
Da bravo organista in parrocchia organizzò un coro di bambini. Quale sacerdote ebbe la massima cura per i poveri e gli ammalati. Oltre a trascorrere molte ore nel confessionale, dimostrò una grande devozione per l'Eucaristia.
Forse presagiva la sua morte di martire, quando scrisse a suo fratello gemello, divenuto gesuita, queste parole: “Vittima come sacerdote, e quindi per Cristo. Ecce adsum, eccomi, ciecamente”.
Dopo solo un anno di ministero sacerdotale a Monzón, è stato ucciso il giorno 12 agosto 1936.
I testimoni al martirio riportano che perdonò i suoi carnefici con queste parole: "Muoio per Cristo ... non ho paura di te ... e ti perdono in suo nome." Anche se gli spararono diversi colpi era ancora in vita quando mostrò ai suoi carnefici un crocifisso e lasciandolo cadere a terra disse: "Ora puoi uccidermi". Subito dopo l'ultimo proiettile lo fece morire.
La fama del martirio del sacerdote Josep Nadal Guiu e altri Servi di Dio si diffuse nella comunità ecclesiale e dopo i diversi processi, dopo che il pontefice Benedetto XVI, il 10 dicembre 2010 autorizzò la Congregazione delle Cause dei Santi a pubblicare il Decreto super martyrio, è stato beatificato, durante il pontificato Papa Francesco, il 13 ottobre 2013 a Tarragona, in Catalogna.
 


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-07-22

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati