Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione A > Beata Apollonia Condividi su Facebook Twitter

Beata Apollonia Nobildonna, vedova, martire

10 settembre

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

† Nagasaki, Giappone, 10 settembre 1622

La nobildonna giapponese Apollonia, discendente dai re di Firando, rimase vedova e con suo nipote non esitò a dare ospitalità ai missionari perseguitati. Con questa accusa fu anch'essa decapitata nella grande strage che ebbe luogo a Nagasaki il 10 settembre 1622. Fu beatificata il 7 luglio 1867.

Martirologio Romano: A Nagasaki in Giappone, beati Sebastiano Kimura, della Compagnia di Gesù, Francesco Morales, dell’Ordine dei Predicatori, sacerdoti, e cinquanta compagni, martiri, che, sacerdoti, religiosi, coniugi, giovani, catechisti, vedove e bambini, morirono per Cristo su un colle davanti a una grande folla tra crudeli torture.


La nobildonna giapponese Apollonia è venerata dalla Chiesa come Beata dal 7 luglio 1867, ma pochissime notizie ci sono state tramandate circa la sua vicenda terrena. Discendente dai re di Firando, fervida e caritatevole cristiana, era rimasta vedova ed aveva tenuto presso di sé ed allevato come un figlio il nipote, il Beato Gaspare Cotenda. Insieme a lui si prestò per ospitare nella propria abitazione i perseguitati perseguitati e ricercati. Rendevano così loro più semplice e meno pericoloso l’esercizio del ministero, impedendo al tempo stesso che cadessero in mano alle pie ed alle autorità. Questa opera di misericordia metteva sovente in pericolo anche la vita dell’ospitante, per quanto quest’ultimo talvolta potesse coltivare in cuor suo l’anelito a seguire nel martirio colui che aveva ospitato. Questa fu appunto la sorte della nobile Apollonia, che all’età di sessant’anni fu decapitata a Nagasaki nel contesto di quella grande strage che ebbe luogo il 10 settembre 1622. Tutti i Vangeli sinottici citano la difficoltà evidenziata da Gesù per una persona ricca ad entrare nel regno di Dio, rispetto alla facilità che potrebbe avere un cammello nel passare per la cruna di un ago (cfr. Mt 19,24; Mc 10,25; Lc 18,25). Apollonia aveva evidentemente una marcia in più, ha vinto questa battaglia quasi impossibile ed ha conseguito la corona dei martiri.


Autore:
Don Fabio Arduino

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-04-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati