Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione U > Sant' Ursicino di Brescia Condividi su Facebook Twitter

Sant' Ursicino di Brescia Vescovo

1 dicembre

III-IV sec.

Primo vescovo di Brescia attestato in maniera certa attraverso la partecipazione al Concilio di Sardica, dove si schierò a sostegno dell’ortodossia contro la dottrina ariana.



Sant’Ursicino (o Ursacio) è un vescovo di Brescia vissuto tra i secoli III e IV. Nella lista dei vescovi è inserito a seconda dei casi al quinto o sesto posto dopo Sant’Apollonio e prima di San Faustino.
E’ il primo vescovo di Brescia a cui si può assegnare una data cronologicamente corretta.
Infatti, Ilario di Poitiers, nell’elencare i presuli presenti al Concilio di Sardica, che si svolse tra la fine del 343 e il principio del 344, ne documenta la sua partecipazione attraverso la sottoscrizione “Ursacius ab Italia de Brixia”. Una presenza confermata anche da Atanasio, che vide il vescovo schierarsi a sostegno dell’ortodossia contro la dottrina ariana.
Grazie a quella sottoscrizione è nata una diatriba sul nome del presule bresciano, che secondo il Guerrini si dovrebbe chiamare Ursacio e non Ursicino.
Ma il nome Ursicino prevale fin dalle memorie antiche attestate nel Sermone di Ramperto e nei calendari anteriori al Cinquecento.
Non abbiamo altre notizie sulla guida della diocesi bresciana da parte di Sant’Ursicino.
Dopo la sua morte è stato sepolto nella chiesa di Sant’Apollonio, che si trova fuori dalle mura della città.
Nel 1517, quando i veneziani demolirono la chiesa le sue reliquie vennero traslate nella chiesa di San Giuseppe, dentro la città e furono poste sotto l’altare di San Rocco, dove si trovano ancora oggi, in un paliotto in marmo sotto la mensa dell’altare.
L’abside fortemente rialzata e poggia sopra una cripta ben visibile ed è dedicata a San Rocco e fu affrescato nel Settecento da Sante Cattaneo, autore dei monocromi di San Rocco e Ursicino, compatroni della chiesa.
Il culto tributato per Sant’Ursicino è testimoniato nei sette calendari liturgici dei secoli XI-XV e i tre ordini litanici di cui uno risale al IX secolo ed è contenuto in un codice del monastero di San Salvatore.
Attualmente la festa per sant’Ursicino è stata assorbita nell’unica memoria dei santi bresciani nel giorno 20 aprile. Un tempo nella diocesi, nei vari martirologi, Sant’Ursicino era ricordato e festeggiato nel giorno 1 dicembre.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2022-05-23

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati