Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione Servi di Dio > Servo di Dio Francesco Picard Condividi su Facebook Twitter

Servo di Dio Francesco Picard Sacerdote e Cofondatore

.

Saint-Gervasy di Gard, Nīmes, Francia, 1 ottobre 1831 - Roma, 16 aprile 1903

Membro della Congregazione dei Preti dell’Assunzione, oggi Agostiniani Assunzionisti, alla morte del fondatore Emanuele d'Alzon, ne diventa il superiore generale. Guida e dirige spiritualmente la contessa Isabelle de Clermont-Tonnerre nella fondazione di una Congregazione di vita contemplativa le “Orantes de l'Assomption”



Francesco (François) Picard nacque il giorno 1 ottobre 1831 a Saint-Gervasy di Gard, vicino a Nîmes, in Francia.
Dopo aver iniziato i suoi studi a Nîmes, nell’ottobre del 1844 entrò nel Collegio de l'Assunzione, diretto da Padre Emanuele d'Alzon, per proseguire nella propria formazione scolastica.
Sentita la vocazione il giovane Francesco chiese di essere ammesso a nella nascente Congregazione dei Preti dell’Assunzione, che in seguito diventeranno gli Agostiniani dell’Assunzione, fondati nel 1845 da Emmanuel d’Alzon. Entrato in noviziato, dapprima fece i suoi voti semplici nel 1851 e poi pronunciò quelli perpetui nel Natale del1852 davanti al fiondatore della Congregazione.
Nel 1855 è stato inviato a Roma per completare i suoi studi teologici, dove rimase fino al 1957 e venne ordinato sacerdote il 25 maggio 1856.
Ritornato in Patria fu incaricato di essere il cappellano-confessore delle religiose dell’Assunzione di Parigi e dove aprì un convento che divenne il centro di numerose opere apostoliche.
Nel 1872 avvia l’Associazione “N.D. de la Salut” a difesa degli interessi materiali e spirituali della classe operaia e creò inoltre un grande movimento di pellegrinaggi verso i santuari di Lourd, La Salette, Roma e Gerusalemme.
Fu la guida per migliaia di pellegrini e ammalati.
Nel 1872 divenne il direttore spirituale della giovane contessa Isabelle de Clermont-Tonnerre, che si chiedeva come “Dio abbia per me intenzioni di vita contemplativa.. Nostro Signore mi mostra una missione nella Chiesa”, assecondando il desiderio che padre Picard aveva in animo verso una grande attenzione per la vita nascosta in Dio.
La contessa dopo esser rimasta vedova poco dopo il suo matrimonio e aver cresciuto l’unica figlia inizia a sentire l’esigenza di stare “interamente con Dio”, e padre Picard l’accompagna nella fondazione di una Congregazione di vita contemplativa. Padre Picard e la contessa de Clermont-Tonnerre, decisi di dare un ramo dedicato alla preghiera nella faglia dell’Assunzione, il giorno 8 dicembre 1896 fondarono gli Oranti dell’Assunzione.
Questa la visione degli Oranti di padre Picard: “Al centro della vita orante, la Parola di Dio che alimenta la sua silenziosa preghiera del mattino. Al centro della sua preghiera, l'Orante cerca di vivere cuore a cuore con Gesù Cristo.
Il cuore orante non dovrebbe battere al ritmo di sè stesso, ma dovrebbe battere al ritmo di Dio e del suo Regno. In questo tempo, di cuore in cuore, l'Orante desidera la venuta del Regno”.
Padre Francesco Picard era il vicario generale dei Sacerdoti dell’Assunzione, quando, il 21 novembre 1880 a Nîmes, dopo la morte del fondatore è stato eletto superiore generale.
Padre Picard è ricordato come un sacerdote “di salute spesso cagionevole, ma vigoroso nello spirito e nel temperamento, molto attivo, ottimo organizzatore e formatore, molto facile nei contatti e nelle relazioni”, è chiamato a guidare e dirigere la Congregazione in un periodo di difficoltà.
“Uomo autorevole, di spirito soprannaturale senza ombra e senza debolezza, porta con coraggio ed energia il peso della sua carica in tutte le traversie del tempo, non volendo in alcun modo scendere a compromessi con i principi ricevuti” anche se è aperto a nuove esigenze e istituzioni che incoraggia fortemente.
Nel 1883 fa partire il quotidiano La Croix, alla cui direzione mise padre Vincenzo de Paul Bailly e in prima persona diresse la casa editrice dell’Istituto “Le Bone Presse”.
Nel 1900 il governo anticlericale francese per quanto di propagandava attraverso la stampa assunzionista, fece processare e condannare padre Francesco Picard e undici suoi confratelli, e il 24 gennaio 1900 l’Istituto religioso venne sciolto il 24 gennaio 1900.
Ritiratosi a Roma, padre Picard morì in concetto di santità il 16 aprile 1903.
Ricordato come un uomo di studio che crede sull'importanza di una solida formazione dottrinale, è un uomo di preghiera che cerca di mettere Dio al centro della sua vita per “fare la volontà di Dio in ogni cosa”.
Il processo di beatificazione di Padre Francesco Picard è stato promosso dalla congregazione degli Agostiniani dell’assunzione e delle Orantes de l'Assomption. Il giorno 4 gennaio 1965 si sono aperti gli atti informativi del processo.
Il 27 dicembre 2019 le spoglie di padre Francesco Picard insieme a quelle della madre Isabelle de Clermont-Tonnerre sono state traslate nella casa madre delle Orantes de l'Assomption a Bonnelles.


PREGHIERA
Signore Gesù
Tu che ci hai insegnato che bisogna pregare incessantemente senza mai stancarsi,
e che attraverso padre Francesco Picard
e Madre Isabelle Marie del Getsemani, hai creato
nella tua Chiesa nuovi centri di vita Orante,
degnati di accrescere lo splendore spirituale dei tuoi servi
e donaci le grazie che ti chiediamo per mezzo loro ...
Dacci la forza di vivere secondo i loro esempi
Con lo stesso ardore disinteressato nella fede,
la stessa fedeltà generosa nell’amore,
la stessa perseveranza nell’adorare la preghiera,
lo stesso gioioso abbandono alla tua divina volontà
per divenire nella gloria del Padre, veri adoratori in Spirito e verità.
Amen.

 


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2022-06-13

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google

Album Immagini


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati