Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati




Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione M > Beato Mazelino Condividi su Facebook Twitter

Beato Mazelino Abate

17 febbraio

X-XI sec.


Il beato Mazelino è un abate del monastero di San Pietro di Salisburgo vissuto presumibilmente tra i secoli X e XI.
Il suo nome compare in occasione della traslazione delle reliquie di santa Erentrude avvenuta il 4 settembre 1023.
Secondo il Cesario, cappellano del monastero, l’abate Mazelino prese segretamente una reliquia della santa e ne sarebbe stato punito con la cecità.
Dimessosi da abate, Mazelino riacquistò la vista grazie alle preghiere a Santa Erentrude, e dopo quest’evento miracoloso si ritirò sul monte Geisberg, nelle vicinanze di Salisburgo per vivere da penitente ed eremita.
Non sappiamo la data in cui morì Mazelino.
Sepolto nella chiesa del monastero di Nonnberg a Salisburgo, nella tradizione locale fu annoverato tra i suoi beati.
Nel secolo XVII venne eseguita una ricognizione delle sue reliquie e si trovarono le sue ossa ben conservate. In quest’occasione fu realizzata una grande tela che dapprima era conservata all’ingresso della cripta della chiesa e poi fu collocata all’interno della clausura.
Esiste una lapide sepolcrale del XVIII secolo che indica il luogo dove su sepolto il beato Maselino.
Lo Zimmermann nel suo calendario benedettino ricorda e festeggia il beato Mazelino nel giorno 17 febbraio.


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2022-07-20

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati