Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione S > San Simeone di Polirone Condividi su Facebook Twitter

San Simeone di Polirone Eremita

26 luglio

Armenia - Polirone (Mantova), 26 luglio 1016

Simeone nacque in Armenia nel X secolo. Dopo un’esperienza come monaco e come eremita, intraprese una sequela ancor più radicale del Cristo, dando alla sua vita la forma del pellegrinaggio permanente, secondo una consuetudine diffusa soprattutto tra i cristiani d’Oriente. Raggiunse Gerusalemme, Roma, Compostella, Tours e altri santuari; ovunque predicò l’unità della fede, la pace e la carità, prendendosi cura dei poveri e dei più indifesi. Tornato in Italia, ormai ottantenne si ritirò presso il monastero di San Benedetto di Polirone, dove morì il 26 luglio 1016. Fu canonizzato da Benedetto VIII nel 1024.

Etimologia: Simeone = Dio ha esaudito, dall'ebraico

Martirologio Romano: Nel monastero di San Benedetto Po nei pressi di Mantova, san Simeone, monaco ed eremita.


Sulla sua vita si hanno poche notizie, mentre invece paradossalmente dopo la sua morte, vi sono ben tre documenti papali che lo riguardano.
Esiste una ‘Vita’ scritta da un monaco di Polirone, ma non contemporaneo, il quale raccolse le notizie della tradizione popolare e come al solito aggiungendovi qualche nota di fantasia.
Secondo questo racconto Simeone era un armeno, che lasciata la sua patria, si ritirò per un certo tempo in solitudine come eremita. Poi prese a peregrinare a piedi verso i più famosi santuari del Medioevo; si recò a Gerusalemme, poi a Roma dove venne accusato di eresia, ma il papa Benedetto VII (974-983) lo giustificò.
Visitò l’Italia, Compostella, Tours, impresa considerevole per quei tempi, finché si fermò al monastero di S. Benedetto di Polirone, nel territorio di Mantova, dove compì alcuni miracoli.
Visse nel monastero procurandosi una fama di santità e di virtù e vi morì il 26 luglio 1016.
Sulla sua canonizzazione, che in quei tempi non aveva la procedura odierna, vi sono tre lettere papali; la prima è di papa Benedetto VIII (1017-1024) che autorizzava il marchese Bonifacio a costruire una chiesa dedicata a s. Simeone e di depositarvi il suo corpo.
La seconda lettera è di Leone IX (1048-1054) e riguarda la consacrazione della chiesa e la ricognizione delle reliquie; ma si vede che queste disposizioni, non ebbero una sollecita attuazione, in quanto la terza lettera di papa Alessandro II (1061-1073) interveniva perché fossero eseguite le disposizioni di Leone IX.
Il suo corpo è venerato nella basilica di San Benedetto Po. La ricorrenza liturgica di s. Simeone di Polirone è al 26 luglio mentre la diocesi di Mantova lo ricorda il 27 luglio.


Autore:
Antonio Borrelli

_____________________
Aggiunto il 2003-05-14

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati