Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati



Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:


E-Mail: [email protected]


> Home > Sezione T > Santi Trofimo e Tallo Condividi su Facebook Twitter

Santi Trofimo e Tallo Martiri di Laodicea di Frigia

Festa: 11 marzo

sec. IV

Poco si sa della loro vita, se non che erano cristiani ferventi che vivevano a Laodicea di Frigia, nell'odierna Turchia, durante il IV secolo. La loro esistenza è attestata dal Martirologio Romano, che li commemora l'11 marzo come martiri sotto l'imperatore Diocleziano. Il regno di Diocleziano (284-305) fu segnato da una feroce persecuzione contro i cristiani. Trofimo e Tallo non sfuggirono al clima di terrore e furono arrestati per la loro fede. Sottoposti a crudeli tormenti, resistettero con incrollabile fermezza, rifiutando di abiurare il loro credo.

Martirologio Romano: A Laodicea in Siria, santi Trofimo e Talo, martiri, che, durante la persecuzione dell’imperatore Diocleziano, dopo molti crudeli tormenti ottennero la corona di gloria.


Nella Chiesa cattolica, l'11 marzo si celebra la memoria dei Santi Trofimo e Tallo, martiri cristiani che vissero durante la persecuzione dell'imperatore Diocleziano. La loro storia, seppur avvolta nella nebbia del tempo, ci tramanda la loro incrollabile fede e il loro coraggio di fronte alle avversità.
Trofimo e Tallo erano cittadini di Laodicea di Frigia, un'antica città dell'Asia Minore situata nella regione della Frigia. All'epoca, Laodicea era un importante centro religioso e commerciale, ma era anche un luogo dove i cristiani erano perseguitati.
L'imperatore Diocleziano, noto per la sua ferocia contro i cristiani, scatenò una delle più cruente persecuzioni della storia romana. In questo periodo, molti cristiani furono imprigionati, torturati e uccisi per la loro fede.
Trofimo e Tallo non sfuggirono alla persecuzione. Per la loro fede in Cristo, furono arrestati e sottoposti a crudeli tormenti. I carnefici tentarono di farli abiurare la loro fede, ma Trofimo e Tallo rimasero saldi e incrollabili.
Dopo aver resistito con coraggio a ogni prova, Trofimo e Tallo furono infine condannati a morte. La loro esecuzione avvenne probabilmente mediante decapitazione. In questo modo, ottennero la corona del martirio, simbolo della loro vittoria sulla sofferenza e sulla morte.
I Santi Trofimo e Tallo sono venerati come martiri dalla Chiesa e la loro memoria viene celebrata l'11 marzo, giorno del loro martirio. La loro storia ci ispira con la loro fede incrollabile e il loro coraggio di fronte alle persecuzioni. Essi sono un esempio di come la fede possa trionfare anche nelle situazioni più difficili.

PREGHIERA
O Santi Trofimo e Tallo, martiri di Cristo,
che avete testimoniato la vostra fede con coraggio e perseveranza,
vi preghiamo di intercedere per noi presso Dio.
Otteneteci la grazia di essere forti nella fede,
di resistere alle tentazioni del mondo
e di perseverare nel cammino cristiano.
Aiutateci ad essere testimoni di Cristo
nella nostra vita quotidiana
e a portare la sua luce nel mondo. Amen.


Autore:
Franco Dieghi

______________________________
Aggiunto/modificato il 2024-02-06

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati